La Rinascente lancia prestito obbligazionario destinato ai dipendenti

19/06/2001




    Partecipazioni

    La Rinascente punta sulle obbligazioni

    Vincenzo Chierchia

    MILANO – Il gruppo Rinascente (alleato del colosso transalpino Auchan) lancia un prestito obbligazionario, emesso dalla Banca d’intermediazione mobiliare Imi Spa, destinato ai dipendenti che aggancia il rendimento alla dinamica di specifici indicatori reddituali e che pertanto dovrebbe assumere una forte componente di partecipazione attiva alla vita societaria.
    Incaricata del collocamento è la ImiWeb banca, specializzata in servizi inline del gruppo San Paolo-Imi. L’offerta prevede un importo in emissione fino a 100 milioni di euro, che potrà essere incrementato un caso di forte domada. Il prestito avrà una durata triennale, con scadenza nel luglio 2004.
    In base al regolamento il prestito presenta un rimborso a scadenza non inferiore al valore nominale. In secondo luogo viene offerto un rendimento minimo garantito annuale pari al tasso Euribor. Viene poi previsto un rendimento aggiuntivo correlato all’andamento del risultato operativo lordo rettificato del gruppo Rinascente, che nel 2000 ha sviluppato un giro d’affari di circa 11 mila miliardi di lire, con oltre 1.300 punti vendita. Attualmente gli addetti sono circa 30mila.
    «Il prestito obbligazionario può dunque contare su una base molto ampia di potenziali sottoscrittori – ha sottolineato Luigi Arnaudo, presidente del gruppo Rinascente – siamo certi che questa iniziativa possa contribuire a dare un ulteriore slancio allo sviluppo del gruppo Rinascente nei prossimi anni».
    Secondo Arnaudo il «prestito obbligazionario si configura come una oggettiva possibilità di ottenere una remunerazione del capitale investito al di sopra della media del mercato contribuendo contemporaneamente a valorizzare l’attività di ogni singolo collaboratore, reso partecipe del successo dell’azienda».
    Martedí 19 Giugno 2001
 
|

   
Copyright © 2000 24 ORE.com. Tutti i diritti riservati
   

…………………………………..