La Rinascente Div. Upim, Accordo salario di ingresso 07/03/2000

VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 7 marzo 2000 si sono incontrati a Roma la Rinascente SPA e le Segreterie Nazionali della Filcams CGIL, Fisascat CISL, Uiltucs UIL in merito alle problematiche riguardanti la Divisione Upim.

Premesso che

- nel corso dell’incontro del 3 febbraio 2000 le Parti hanno effettuato un’approfondita ricognizione circa la situazione della Divisione Upim, le prospettive e gli obiettivi per il 2000; in particolare l’Azienda ha illustrato i principali indicatori degli andamenti commerciali della Divisione nel corso degli ultimi anni, i progetti organizzativi intrapresi e completati, i progetti in corso, gli investimenti effettuati sia nelle nuove unità sia nelle ristrutturazione di unità esistenti o acquisite;

- sono stati quindi presentati i progetti e gli obiettivi che definiranno il contenuto della missione aziendale della Divisione Upim nei prossimi anni, di seguito sinteticamente riassunti: la prosecuzione di un importante piano di investimenti che prevede nuove aperture e ristrutturazione progressiva dei magazzini esistenti (è stato presentato a tale proposito il piano relativo ai progetti di ristrutturazione delle filiali esistenti relativo al 2000, Allegato 1), incremento delle quote di mercato, programmi di formazione del personale, ritorno a una situazione di equilibrio economico;

- le Parti condividono la necessità di favorire i piani di sviluppo commerciale e di consolidare i conseguenti piani di incremento occupazionale, tramite la realizzazione di condizioni idonee a fronteggiare la situazione concorrenziale caratterizzata da elevata competitività;

- nel corso dell’incontro del 21 febbraio 2000 le Parti hanno manifestato inoltre la necessità di confermare il sistema di relazioni sindacali nella Divisione Upim valorizzando e ottimizzando anche i confronti a livello territoriale al fine di ricercare le opportune soluzioni tese anche a consolidare il sistema delle relazioni stesse.

Tutto ciò premesso le Parti hanno convenuto che

A)nelle iniziative di sviluppo realizzate dalla Divisione Upim attraverso nuove aperture, il premio aziendale maturerà con la soluzione del salario di ingresso già realizzata in precedenti accordi quali, a titolo esemplificativo, l’accordo del 6 luglio 98 per la divisione Bricocenter e l’accordo del 21 maggio 1999 per la Divisione Super, di seguito specificata:

1. tutti i neo assunti nei primi 12 mesi dall’apertura avranno una erogazione del premio aziendale pari a:

- 50% dopo 36 mesi dall’assunzione
- 100% dopo ulteriori 12 mesi

2. tutti i neo assunti tra il 13° e 24 ° mese dall’apertura avranno una erogazione del premio aziendale pari a :

- 25% dopo 24 mesi dall’assunzione
- 50% dopo ulteriori 12 mesi
- 100% dopo ulteriori 12 mesi

3. tutti i neo assunti tra il 25° e il 36 ° mese dall’apertura avranno una erogazione del premio aziendale pari a :

- 25% dopo 12 mesi dall’assunzione
- 50% dopo ulteriori 12 mesi
- 100% dopo ulteriori 12 mesi

4. tutti i neo assunti dal 37° mese dall’apertura in poi avranno una erogazione del premio aziendale pari a:

50% dopo 12 mesi dall’assunzione
100% dopo ulteriori 12 mesi

b) Le parti si impegnano inoltre a negoziare a livello locale, in relazione ai progetti di significative ristrutturazioni e/o ampliamenti, la possibilità di dare applicazione, anche nelle unità oggetto di ristrutturazione e/o ampliamento, ad un salario di ingresso seguendo un meccanismo analogo e secondo la seguente progressione:

1. tutti i neo assunti nei primi 12 mesi dalla riapertura avranno una erogazione del premio aziendale pari a :

- 50% dopo 24 mesi dall’assunzione
- 100% dopo ulteriori 12 mesi

2. tutti i neo assunti tra il 13° e 24 ° mese dalla riapertura avranno una erogazione del premio aziendale pari a :

- 50% dopo 24 mesi dall’assunzione
- 100% dopo ulteriori 12 mesi

3. tutti i neo assunti tra il 25° e il 36 ° mese dalla riapertura avranno una erogazione del premio aziendale pari a :

- 25% dopo 12 mesi dall’assunzione
- 50% dopo ulteriori 12 mesi
- 100% dopo ulteriori 12 mesi

4. tutti i neo assunti dal 37° mese dall’apertura in poi avranno una erogazione del premio aziendale pari a:

50% dopo 12 mesi dall’assunzione
100% dopo ulteriori 12 mesi

Il confronto avrà ad oggetto: il progetto commerciale, gli investimenti, le conseguenti necessità organizzative derivanti dal servizio al cliente, le opportunità occupazionali, la organizzazione del lavoro delle filiali interessate.
Per quanto riguarda il piano di interventi di ristrutturazione , le Parti si impegnano inoltre ad effettuare confronti a livello territoriale al fine di verificare e concordare le opportune soluzioni relative alla gestione del personale già in forza nelle unità interessate per il periodo necessario ai lavori (verificando il numero di persone coinvolte, gli investimenti, il periodo necessario alla ristrutturazione, gli strumenti da adottare, ecc.) .
Nell’ambito di tale confronto le parti potranno anche convenire di articolare l’estensione del periodo di inserimento per le ristrutturazioni e/o ampliamenti particolarmente significativi fino ad arrivare ai limiti previsti al punto A che precede.

c) il presente accordo che è finalizzato esclusivamente al sostegno del piano di investimenti della Divisione Upim e della conseguente nuova occupazione che da ciò deriverà, non si applica alle nuove assunzioni che saranno effettuate nelle unità Upim che non siano nuove aperture oppure interessate a progetti di ristrutturazione e/o ampliamento, nelle quali pertanto la progressione salariale per i nuovi assunti rimane quella convenuta nel CIA del 10/04/96.

Il complesso delle norme di cui al presente accordo si applica esclusivamente alle persone assunte in data successiva alla sottoscrizione del presente verbale che permarranno nella sede di assunzione, fatte salve deroghe convenute in sede locale.

Gli accordi realizzati a livello territoriale secondo le procedure previste al precedente punto b) potranno prevedere l’eventuale estensione della maturazione del premio aziendale, come da punto a.2 e a.3 , per future assunzioni effettuate nelle unità di nuova apertura ( Padova, Roma Marconi e Milano Blukids )o significativamente ristrutturate nel periodo marzo 1999 – febbraio 2000 (Milano San Babila, Milano via Torino) come da punto B che precede.

Le filiali in riapertura nel corso del corrente mese di marzo 2000 rientrano a pieno titolo nella sfera di applicazione del presente accordo.

L. C.S.

Roma, 7 marzo 2000

La Rinascente S.p.A.Filcams CGIL
Fisascat CISL
Uiltucs UIL

Allegato 1

INVESTIMENTI 2000
I SEMESTRE II SEMESTRE
Milano Buenos Ayres
Bonola
Novara
Milano Loreto (casa)

Torino Cavour
Firenze Cimabue
Bologna Bassi
Milano Corvetto
Verona
Torino Rio
Rescaldina
Centro Commerciale Casamassima
Centro Commerciale
RISTRUTTURAZIONI TOT. 9 APERTURE TOT. 4
Link Correlati
     Nota esplicativa