Smafin, La Rinascente, Auchan, Accordo 08/11/1999

Verbale di Accordo

Ilgiorno 8 novembre 1999 si sono incontrati a Milano la SMAFIN S.r.l., la Rinascente S.p.A., Auchan Ipermercati S.p.A. e le Segretarie Nazionali di FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTUCS UIL, assistite dalle strutture territoriali e dalle RSA/RSU dei depositi di Piacenza e Brescia ex COLMARK.

Premesso che:

le Aziende sopracitate hanno effettuato negli scorsi mesi una approfondita ricognizione della situazione logistica del Nord Italia, con riferimento alle esigenze degli Ipermercati e dei Supermercati I City Iper del Gruppo Rinascente;

è stata evidenziata la necessità di procedere a una razionalizzazione delle strutture logistiche al fine di meglio soddisfare le differenti esigenze operative /organizzative di Ipermercati e Supermercati I City Iper, con l’obiettivo di migliorare il servizio sia per la Divisione Ipermercati sia per la Divisione Supermercati e di sostenere l’importante sviluppo che si sta realizzando dell’intera rete commerciale;

è stata comunicata l’intenzione di procedere alla chiusura dei due depositi di Piacenza e Brescia, entro il 31/12/1999 (Piacenza) e entro il 30/6/2000 (Brescia);

le attività relative a Supermercati I City Iper saranno concentrate nel deposito di Segrate che diventerà un deposito dedicato alla Divisione Super del Gruppo Rinascente, cessando quindi le attività di servizio agli Ipermercati;

le attività relative agli Ipermercati saranno concentrate in un nuovo deposito a Calcinate, della Società ITALTRANS SRL;

le 00.SS. hanno chiesto all’Azienda di verificare e concordare tutti i possibili strumenti finalizzati a favorire una soluzione non traumatica per il personale occupato, nella prospettiva di una reale tutela occupazionale;

Tutto ciò premesso le parti hanno convenuto che:

a)il deposito di Piacenza cesserà progressivamente le proprie attività entro il 31/12/99; il personale in forza nel deposito di Piacenza potrà optare tra le seguenti alternative:

1)nuova assunzione presso il nuovo deposito di Calcinate della società Italtrans srl alle condizioni specificate al punto c) del presente verbale;

2) risoluzione definitiva del rapporto di lavoro con incentivo e/o collocazione in mobilità ex L.
223/91, prevalentemente per coloro che maturerebbero i requisiti per la pensione durante il periodo di mobilità;

3) ricollocazione in unità del Gruppo Rinascente nelle piazze di Piacenza e Milano, secondo le opportunità che si verranno a creare prima della chiusura del deposito, in numero corrispondente alle opportunità occupazionali che si verranno a determinare;

4)risoluzione del rapporto di lavoro con collocazione in mobilità ex L. 223/91, con clausola di riassunzione entro la scadenza della mobilità secondo le opportunità che si verranno progressivamente a determinare nelle provincie di Milano, Piacenza;

b)il personale di cui ai punti a 1) e a 4) avrà un diritto di precedenza sulle nuove assunzioni (compreso i tempi determinati per sostituzione maternità, servizio militare e lunghe malattie, per periodi non inferiori a 6 mesi) che si dovessero effettuare sulla piazza di Piacenza entro 2 anni dalla chiusura del deposito;

e)il personale di cui al punto a 1) sarà assunto presso il deposito di Calcinate dalla società Italtrans srl alle seguenti condizioni:
-risoluzione del rapporto di lavoro con Smafin srl con liquidazione di tutte le spettanze di fine rapporto (TFR, ratei di l3ma 14ma ferie maturate non godute etc.);
-assunzione in Italtrans srl conservando gli scatti dì anzianità maturati in identica voce retributiva, l’anzianità di servizio maturata, livello e retribuzione, previo sottoscrizione di appositi verbali di conciliazione in sede sindacale;
-nel caso dovesse accedere a quanto previsto al precedente punto b) la sua situazione contrattuale sarà quella che si sarebbe determinata se non fosse intervenuta la risoluzione del rapporto di lavoro con Smafin srl;
-per tale personale nel caso di problemi occupazionali collettivi che dovessero eventualmente intervenire nella società Italtrans s.r.l. entro il termine di cui al punto b) che precede, troveranno applicazioni le garanzie di cui al punto a. 4);
L’azienda, su sollecitazione delle Organizzazioni Sindacali prende 1’ impegno a rappresentare all’ Operatore Logistico:
-le istanze dei lavoratori per la fissazione di un orario che tenga, per quanto possibile, in considerazione la distanza percorsa giornalmente;
-l’opportunità di tenere conto concretamente del disagio derivante dal cambiamento di società e di sede;
L’azienda si impegna, per conto dell’Operatore Logistico a tenere indenni i lavoratori dai costi di trasporto collettivo da i Piacenza a Calcinate.

d) il personale di cui ai punti a 3) e a 4) sarà riassunto in unità del Gruppo Rinascente conservando gli scatti di anzianità maturati in identica voce retributiva, l’anzianità di servizio maturata e il livello;

e)Investimenti

anche al fine di favorire la concreta applicazione di quanto previsto al precedente punto b), su esplicita richiesta delle 00.SS. l’Azienda si impegna a ricercare e verificare tutte le opportunità di investimenti in insediamenti commerciali sulla piazza di Piacenza, compatibili con la struttura commerciale del Gruppo;

t) per il personale di cui ai punti b) c) d), l’armonizzazione dei trattamenti economici derivante dall’applicazione dei diversi contratti integrativi sarà effettuata a livello locale, tenuto conto delle differenti situazioni esistenti assicurandone la complessiva equivalenza;

g) il deposito di Brescia cesserà progressivamente le proprie attività entro il 30/06/2000;
Le Parti si danno reciprocamente atto che le strumentazioni adottate con il presente accordo per la gestione del personale in forza presso il deposito di Piacenza, potranno essere utilizzate anche per il deposito di Brescia con applicazione sulla piazza di Brescia.
In particolare, sarà favorita la ricollocazione sulla piazza di Brescia nel periodo antecedente la chiusura del deposito; saranno definiti meccanismi che favoriscano un rientro su Brescia per coloro che accederanno al deposito di Calcinate; potrà essere eventualmente utilizzata la mobilità ex L. 223/91 per coloro che vorranno aderirvi secondo le modalità di cui al precedente punto a2).

Dichiarazione a verbale

Le parti si danno reciprocamente atto che con la realizzazione di quanto previsto dal presente accordo troverà sistemazione l’assetto logistico nord-Italia alimentare I prodotti grande consumo per le Divisioni Iper e Super; esso quindi si impernierà sui depositi/operatori logistici di Calcinate, Segrate, S. Pietro in Gu’. Inoltre e conseguentemente l’azienda dichiara che con la realizzazione dell’accordo in oggetto si intenderanno risolti i problemi occupazionali correlati.

Le parti si incontreranno ad 1 anno data dalla firma del presente accordo per effettuare una verifica intermedia e a 2 anni data per la verifica finale.

A livello locale saranno effettuati gli incontri per la gestione dei punti citati.

L.C.S.


SMAFIN S.r.l.Filcams CGIL

La Rinascente S.p.A.Fisascat CISL

Auchan Ipermercati S.p.A.Uiltucs UIL

Link Correlati
     Nota esplicativa