Rassegna Stampa

La Repubblica – Carrefour, la denuncia di Filcams Cgil: “Licenziato chi protesta, solo trasferito chi non ha scioperato”

02/03/2017

“Carrefour discrimina i lavoratori”: licenziato chi sciopera, solo trasferito chi non ha protestato. E’ quanto denuncia, in una nota, la Filcams Cgil di Torino dopo l’inizio della procedura di licenziamento e della chiusura di tre punti vendita in Piemonte da parte del colosso della grande distribuzione. “Oggi, 1° Marzo 2017 – afferma Filcams Cgil – la direzione del Carrefour di Trofarello ha comunicato ai lavoratori che sarebbero stati effettuati 6 trasferimenti in corso Bramante a Torino, senza consultare la rappresentanza sindacale interna. L’ipermercato di Trofarello è stato dichiarato in chiusura dall’azienda nella procedura di licenziamento collettivo aperta il 6 febbraio 2017. Sono 54 i lavoratori in esubero”.

La notizia del trasferimento presso un altro punto vendita, dice Filcams Cgil, “pare una buona notizia ma nasconde in realtà un atto gravissimo di discriminazione dei lavoratori. Unilateralmente, infatti, l’azienda ha selezionato il personale da trasferire scegliendo le lavoratrici e i lavoratori che non hanno scioperato e non hanno partecipato alle proteste contro la chiusura”. La Filcams Cgil ritiene questo comportamento “grave e lesivo della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori che vengono puniti per aver protestato e difeso il proprio posto di lavoro. I lavoratori sono tutti uguali”.