La Regione taglia parchi alla paralisi

22/11/2010

Rischio paralisi nelle riserve naturali. Da quattro mesi 90 lavoratori delle associazioni ambientaliste convenzionate per la gestione di 21 parchi sono senza stipendio. La Regione non paga le somme dovute e taglia del 40 per cento le risorse con la Finanziaria 2011. Per questo il 23 novembre i lavoratori annunciano lo sciopero: le riserve resteranno senza servizi né vigilanza. «Chiediamo il ripristino dei capitoli di spesa su gestione e personale, calati in due anni di oltre il 70 per cento», dice Monica Genovese, segretario regionale della Filcams Cgil. Il portavoce del coordinamento dei lavoratori, Giacinto Milazzo, lancia l’ allarme: «Abbiamo continuato a lavorare per senso di responsabilità. Ma se la Regione non paga, ci manderanno a casa».