La Rai in bocca

27/02/2003

                  27 febbraio 2003

                  La Rai in bocca
                  Il piatto Rai è pronto, ma il tavolo salta per manifesta indecenza. Un vertice di partiti in casa del padrone di Mediaset (presenti: Berlusconi, Fini, Bossi e Casini) decide il menu: il capo della McDonald’s Italia, con contorno di funzionari lottizzati e dessert di direttore generale leghista Il «segreto» regge poco, i nomi circolano e via Mediaset arrivano alle camere. I cui presidenti, ai

                  quali spetterebbe il compito di fare le nomine, si indignano. Casini: «Non accetto fotocopie». Pera: «Ci riuniremo e staccheremo il telefono». Unica certezza: il vecchio cda abusivo si è dimesso.