La Piadineria, lavoro difficile per gli 800 dipendenti. Martedì 5 marzo flash mob a Roma

01/03/2019
Piadineria_480x226

Da circa 25 anni La Piadineria opera sul territorio nazionale con oltre 200 punti vendita che commerciano le famose piadine. Nonostante il buon andamento del marchio, all’interno dei locali la vita lavorativa degli 800 dipendenti non è così facile. La Filcams Cgil chiede un tavolo di confronto e lancia una campagna di comunicazione e informazione.

Carichi di lavoro pesanti, turni massacranti, carenze sul sistema di salute e sicurezza, nessuna attività di formazione, bassi salari, assenza di incentivi e welfare aziendale; e l’applicazione di un accordo di flessibilità territoriale approvato a Brescia e diffuso unilateralmente su tutto il territorio nazionale.

Sono tanti i problemi da risolvere, ed è per questo che la Filcams Cgil ha chiesto un tavolo di confronto, unitamente a Fisascat Cisl e Uiltucs, per migliorare il contesto lavorativo e superare gli aspetti negativi, un incontro che possa essere un punto di partenza per dare la possibilità ai dipendenti de “La Piadineria” di operare in un ambiente di lavoro equilibrato, sicuro e stimolante.

La Filcams Cgil ha, inoltre, lanciato una campagna di comunicazione e informazione, per far conoscere l’attuale contesto e sensibilizzare i lavoratori: insieme possiamo cambiare le cose!
Per questi motivi si terrà a Roma martedì 5 marzo alle 16 un flash mob con le lavoratrici e i lavoratori presso il piazzale del Centro Commerciale Appio – Metro Furio Camillo.

Le immagini della campagna

Piadineria_Campagna_filcams_cgil_1

Piadineria_Campagna_filcams_cgil_4