La minoranza Cgil: serve lo sciopero generale

19/11/2010

L’area programmatica «La Cgil che vogliamo» terrà l’assemblea nazionale domani a Roma presso il centro congressi Frentani dalle 10. all’assemblea dell’area, «che- informa una nota- rappresenta, in base ai risultati congressuali, il 17% sul complesso degli iscritti e circa il25%tra i lavoratori attivi», parteciperanno lavoratori e lavoratrici di tutte le categorie e di tutti i territori. Al centro della discussione «la gravità della situazione politica e sociale determinata dall’azione del governo di destra e dall’arretratezza delle posizioni di fiat e federmeccanica avalla teda confindustria. in questo contesto non ci sono le condizioni per nessun patto sociale», spiega l’area programmatica nel sostenere che, in merito al tavolo per la crescita promosso dalle parti sociali, «la cgil si presenta senza nessuna discussione di merito negli organismi e in condizioni di oggettiva subalternità rispetto alle posizioni delle controparti e degli altri interlocutori sindacali». La minoranza interna alla Cgil «è fortemente impegnata nella manifestazione del 27 novembre e chiede espressamente che in quella data sia annunciata la proclamazione di uno sciopero generale da definire in relazione all’evolversi della crisi politica».