La Digos: diteci chi ha scioperato

01/08/2002


 
GIOVEDÌ, 01 AGOSTO 2002
 
Pagina 20 – Cronaca
 
LA POLEMICA
 
Alla Cgil di Benevento una replica del caso-Tolentino. Ma era "un equivoco"
 
La Digos: diteci chi ha scioperato
 
 
 
 

NAPOLI – Digos e sindacati, dopo le Marche anche la Campania. La Questura di Benevento ha chiesto alla Camera del Lavoro i nomi degli iscritti alla Cgil che lo scorso 26 luglio hanno aderito allo sciopero regionale indetto dalla confederazione di Cofferati.
I sindacalisti hanno parlato di «gesto grave» e non hanno risposto alla richiesta. Poi, ieri mattina, il chiarimento: «Due funzionari della Digos» racconta Antonio Aprea, della segreteria della Camera del Lavoro, «ci hanno riferito che si era trattato di un equivoco, dovuto ad un´errata interpretazione di una direttiva della Prefettura».
«E´ un preciso disegno ispirato dal governo» aggiunge Aprea, «sono gesti intimidatori nei confronti del sindacato». Ma il prefetto di Benevento, Ciro Lomastro, insiste: nessun intento persecutorio.
La vicenda di Benevento segue di poche ore un´altra, simile, che ha coinvolto alcune aziende nella provincia di Macerata e che si è conclusa con la rimozione del comandante della Compagnia dei Carabinieri di Tolentino: i militari avevano richiesto un elenco degli iscritti al sindacato. Ma dopo una rapida inchiesta, il prefetto di Macerata ha definito l´iniziativa «non riferibile ad alcuna disposizione emanata a livello centrale».