La cultura italiana a fianco dei lavoratori

09/12/2003


  appello




06.12.2003

La cultura italiana
a fianco dei lavoratori

MILANO Contro la politica di questo governo che pensa ad una democrazia fatta di decisioni unilaterali e senza il contributo delle forze sociali, Cgil, Cisl e Uil hanno rivolto un appello alla società civile, agli intellettuali, agli esponenti del mondo della cultura, dello
spettacolo e dell’informazione per manifestare oggi insieme a Roma. Sotto lo slogan «per far sentire più forte la voce di chi non ci sta. Per difendere il proprio futuro» sono state raccolte numerosissime adesioni, di cui Cgil, Cisl e Uil hanno fornito un primo elenco. Tra le adesioni collettive l’Anac (Associazione nazionale autori cinematografici), l’Art (Associazione registi fiction televisiva), Articolo21liberidi, il Comitato per la libertà e il diritto all’informazione, La Federazione nazionale della stampa italiana, la redazione dell’Unità, la redazione di Liberazione, il Sindacato scrittori, il Teatro Ambra Jovinelli.
A sostenere l’iniziativa tra gli altri Claudio Amendola, Enzo Biagi,
Giorgio Bocca, Flavio Bucci Lino Capolicchio, Pino Caruso, Nino
Castelnuovo, Giulietto Chiesa, Valeria Ciangottini, Don Luigi Ciotti, Furio Colombo, Francesca Comencini, Vincenzo Consolo,
Lella Costa, Sandro Curzi, Serena Dandini, Massimo Dapporto, Teresa De Sio, Fabio Fazio, Daniele Formica, Angela Finocchiaro, Dario Fo, Ivano Fossati, Carlo Freccero, Milena Gabanelli, Massimo Ghini, Tano Grasso, Alessandro Haber, Miriam Mafai, Fiorella Mannoia, Dacia Maraini, Citto Maselli Maria Amelia Monti, Francesca Neri, Federico Orlando, Paola Pitagora, Gillo Pontecorvo, Pino Quartullo, Franca Rame Lidia Ravera, Ennio Remondino, Paolo Rossi, Francesco Salvi, Stefania Sandrelli, Ettore Scola, Enzo Siciliano, Sergio Staino,Gino Strada Antonio Tabucchi Alessandro T.Occhipinti, Vauro, Roberto Vecchioni, Vincino, Sergio Zavoli. Ieri è arrivata anche l’adesione di numerosi sindaci dell’Ulivo che hanno sottoscritto un appello firmato, tra gli altri, da Giuliano Barbolini (Modena), Renzo Berti (Pistoia), Fabio Sturani (Ancona), Luciano D’Alfonso (Pescara), Lorenzo Marconi (vice sindaco di Macerata), Oriano Giovanelli (Pesaro), Paolo Fontanelli (Pisa), Paolo Costa (Venezia), Gianfranco Burchiellaro (Mantova), Sergio Chiamparino (Torino).