La Cisl ritira il dossier sulle critiche a Biagi

10/06/2003

martedì 10 giugno 2003

 
Pagina 21 – Interni
 
 
Il leader Cgil: no a subdoli accostamenti
Epifani chiama Pezzotta
la Cisl ritira il dossier sulle critiche a Biagi


          BOLOGNA – «Pezzotta, fermali tu»: contro il minacciato «dossier-anti Cofferati», in cui la Cisl avrebbe voluto raccogliere le opinioni espresse sull´opera di Marco Biagi dall´ex segretario Cgil, s´è mosso ieri mattina anche il successore del Cinese, Guglielmo Epifani: «Mi piacerebbe che il segretario nazionale della Cisl chiamasse il suo segretario di Bologna e gli dicesse di fermarsi e di riflettere. Qualsiasi attacco a Sergio è rivolto a ciascuno di noi.
          E noi rifiutiamo ogni tentativo diretto o indiretto, esplicito o subdolo, di collegare la Cgil al brodo di coltura del terrorismo».
          Ma in quel momento la marcia indietro della Cisl locale era già in atto: «Nessuno sta confezionando dossier con le opinioni di Cofferati su Marco Biagi», si è affrettato a smentire il segretario bolognese del sindacato bianco, Alessandro Alberani, che sui giornali della mattina aveva già letto il rimbrotto severo di un amico della Cisl, il leader Sdi Enrico Boselli: «È ignobile tentare di coinvolgere indirettamente Cofferati nella vicenda Biagi». È vero che in giornata Boselli ha precisato che l´«ignobile» non si riferiva «in particolare alla Cisl di Bologna», ma il messaggio era chiarissimo, come la retromarcia Cisl. Che tuttavia non sembra voler rinunciare all´idea di produrre un´antologia del Cofferati-pensiero sui temi del mercato del lavoro. Un documento che assumerebbe un significato di precoce campagna elettorale. Anche su questo, comunque, dopo le parole di ieri di Romano Prodi, la Cisl ha corretto la rotta in direzione dell´equidistanza: «Rispettiamo le parole del presidente della Commissione europea. Non abbiamo alcun pregiudizio, giudicheremo dai contenuti e dai programmi». Ritirate le artiglierie, ad Alberani non è restato che un commento amaro: «Ormai ho capito che su Bologna la partita si gioca a livello nazionale».