“LA CGIL CHE VOGLIAMO”; SEMINARIO DELLA MOZIONE CONGRESSUALE FILCAMS

27/09/2010

27 settembre 2010

“La CGIL che vogliamo”; seminario della Mozione Congressuale Filcams

Si è tenuto a Bologna, il 23 e 24 settembre, il seminario della Mozione Congressuale Filcams “La CGIL che vogliamo”.
Si sono incontrati i dirigenti componenti il direttivo nazionale della Filcams e firmatari della lettera al segretario generale del 20 luglio scorso, insieme ai referenti territoriali della mozione provenienti da tutta Italia.
Durante il seminario si è sviluppata una discussione a tutto campo sulla situazione politico- sindacale, ma soprattutto sulle problematiche contrattuali più legate alla nostra categoria.
E’ emerso un giudizio particolarmente critico nei confronti della scelta della segreteria della Cgil di rompere l’unità interna , rifiutando la ricerca di una sintesi unitaria nel governo della nostra Organizzazione.
Al contrario, da tutte e da tutti, è stato ribadito il valore della scelta unitaria esercitata con il Congresso della Filcams CGIL e con il documento programmatico che da quel Congresso è stato licenziato, contenente tutti gli elementi da utilizzare per difendere il contratto nazionale e la contrattazione di secondo livello, entrambi oggi sotto attacco da parte di Confindustria e di Confcommercio.
Al termine del seminario si è elaborato un documento con il quale si vuole proporre un contributo di idee al dibattito di tutta la Filcams, indicando un’ ipotesi di lavoro basata sulle priorità che impegnano la nostra categoria, a partire dal rinnovo dei contratti aperti.
Pur ribadendo che l’adesione sarà individuale, è stata presa la decisione di costituire formalmente l’area programmatica “la CGIL che vogliamo” in Filcams: allo stesso tempo, per tutte e tutti rimane inderogabile il mandato ricevuto dalle lavoratrici e dai lavoratori che hanno sostenuto la mozione nelle assemblee congressuali.

Il documento conclusivo – La Cgil che vogliamo in FILCAMS