La Caritas corregge l’Istat: i poveri sono 8,3 milioni

14/10/2010

ROMA — I poveri in Italia sono 8.370.000 e non 7.810.000 come dicono i dati dell’Istat, ossia circa 560 mila persone in più (+3,7%). Lo stima il decimo rapporto sulla povertà ed esclusione sociale della Caritas italiana e della Fondazione Zancan. «Non è vero — si legge nello studio — che siamo meno poveri, come gli ultimi dati ufficiali sulla povertà (luglio 2010) farebbero pensare». La ricerca contesta «l’illusione ottica» dell’Istat che ha abbassato la soglia della povertà relativa per due persone da 999 a 983 euro, quando invece andrebbe alzata a mille euro. Alle stime sui poveri va aggiunto un 10%, circa 800 mila italiani, di «impoveriti»: persone che pur non essendo povere hanno cambiato il proprio tenore di vita e vivono in «forte fragilità economica».