Jungheinrich – esito coordianamento 14/05/2012

Roma 14 maggio 2012

Oggetto:Jungheinrich – esito coordinamento in videoconferenza

      14 maggio 2012

si è tenuto in data odierna in videoconferenza il coordinamento Jungheinrich, alla presenza dei delegati e dei territori seguenti: Torino, Legnano Magenta, Roma, Napoli, Padova, Imola e Bologna, Firenze.

Scopo del coordinamento era quello di individuare i punti da inserire all’odg per il prossimo incontro con l’Azienda, programmato per il 21 maggio prossimo a Rosate.

Dopo un’ampia discussione si è deciso di presentare all’azienda la proposta di discutere i seguenti punti:

    -La formazione deve essere affrontata come argomento nei confronti del quale il coordinamento può dare un contributo propositivo. A tal fine si è deciso di chiedere un incontro finalizzato alla presentazione da parte del coordinamento e delle OO.SS. di proposte che raccolgano i fabbisogni formativi dei lavoratori e che possano intercettare anche diverse fonti di finanziamento (non solo i Fondi Interprofessionali ma anche i finanziamenti ministeriali ex art.9 L.53/2000, ecc.).
    -Chiarimento sulle relazioni sindacali a vari livelli: l’azienda rifiuta il confronto a livello territoriale e prova a determinare la sterilizzazione della discussione a livello nazionale.
    -Riproposizione di un accordo per la detassazione degli straordinari
    -Aggiornamento su utilizzo del dispositivo GPS nel territorio lombardo.
    -Richieste di informazione supplementare su figure professionali affiancate ai tecnici e volte alla misurazione dei tempi di percorrenza.
    -Salute e sicurezza nel luogo di lavoro: stato della rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza, chiarimenti in merito alla nocività degli auricolari wireless.
    -Richieste di informazione relative all’applicazione di regolamenti interni in tema di malattia, premi per segnalazioni, etc.

Sul tema della malattia, fermo restando il fatto che l’Azienda ha espresso una posizione rigida nei confronti del CCNL separato, dal quale ha dichiarato non aver intenzione di derogare, la Filcams CGIL verificherà la sussistenza di condizioni unitarie per articolare una nuova richiesta in merito.

La struttura nazionale ha richiesto alle RSU oltre alla lista degli RLS eletti per territorio, tutte le informazioni utili su dati infortunistici, malattie professionali, turn over ecc. onde disporre di una gamma di dati ampia e utile a sostenere le richieste al tavolo di trattativa.

In generale, la discussione svolta dal coordinamento ha evidenziato la necessità di una maggiore socializzazione delle informazioni, utile a rafforzare le nostre posizioni al tavolo negoziale e a incentivare la partecipazione dei lavoratori alle iniziative del sindacato (assemblee, mobilitazioni).

p. La Segreteria CGIL Nazionale
Giuliana Mesina