IVRI, esito incontro mobilità 08/07/2011

Roma 11 luglio 2011

lo scorso 08 luglio si è tenuto il primo incontro per la procedura in oggetto.
L’azienda ha illustrato le motivazioni della procedura: la crisi economica e di settore che inducono ad una maggiore razionalizzazione dei costi; l’accentramento delle licenze, dovuto al nuovo decreto, e, in ultimo, l’esistenza di una doppia struttura. Del gruppo, infatti, fa parte anche IVRI direzione che fornisce servizi alle imprese del gruppo. Abbiamo analizzato gli strumenti utilizzabili per attenuare l’impatto sociale e l’azienda ha già dato alcune disponibilità.

E’ possibile il ricorso alla mobilità incentivata per alcuni lavoratori prossimi alla pensione, così come la ricollocazione di parte dei lavoratori, soprattutto per la sede di Milano, dove è previsto il maggior numero di esuberi. Abbiamo anche chiesto il ricorso ad ammortizzatori sociali, ma Ivri non sembra intenzionata ad utilizzare tale strumento.

Abbiamo chiesto di avere chiarimenti circa gli ulteriori strumenti di risparmio che saranno messi in atto e sulla operatività delle sedi periferiche successivamente alla mobilità. Su questi temi ci saranno forniti chiarimenti in occasione del prossimo incontro. Nel frattempo, si svolgeranno incontri territoriali per effettuare una verifica dettagliata.

Il prossimo incontro si terrà il giorno 18 luglio nel tardo pomeriggio, successivamente al previsto incontro per il rinnovo del CCNL.

p/FILCAMS Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi