IUF-UITA HRCT Conference, Ginevra 22-23 settembre 2011

Conferenza del gruppo settore HRCT

Ginevra 22-23 Settembre 2011

Relazione riassuntiva

Elemento 1: Apertura:

L’apertura della conferenza è stata celebrata dal presidente Norberto Latorre. Il Vice Presidente Yoichi Tagami ha espresso la sua gratitudine ai partecipanti della conferenza e a tutti gli affiliati UITA per il sostegno dato durante e dopo la catastrofe del terremoto e dello tsunami che ha colpito il Giappone.

Elemento 2: Adozione del programma

Il programma è stato adottato dalla segreteria.

Elemento 3: Relazione riassuntiva incontro del Board a Istanbul:

La relazione riassuntiva dell’incontro del board a Istanbul è stata adottata con il commento da parte del segretario generale che è importante da parte nostra continuare a cercare modalità per dare ordinare le nostre attività da un punto di vista delle priorità.

Elemento 4: Iscritti

Il segretario generale ha sottolineato quanto sia difficile determinare quanti siano gli iscritti dei nostri affiliati nei settori o gruppi specifici, e quanto questo rappresenti una difficoltà per i diritti di rappresentanza alla Conferenza del Gruppo del settore HRCT.

Ha evidenziato le ragioni che hanno portato il Comitato Amministrativo a sospendere tutti gli iscritti degli affiliati egiziani in attesa di una visita esplorativa che avverrà a Gennaio/Febbraio 2012 per riesaminare il ruolo dei sindacati alla luce degli eventi e della rivoluzione del gennaio 2011 e della situazione attuale.

Ha anche spiegato perché sono significative le perdite in termini di scritti di Unite HERE e HRF Sweden e chiesto come possiamo imparare dalle esperienze reciproche e scambiarci idee per diventare più forti.

Elemento 5: Ordinanze del Gruppo – proposte di emendamenti

Il segretario generale ha proposto che la regione MENA (Medio Oriente/Nord Africa) sia inclusa nelle regioni elettorali per le elezioni del Board del Gruppo di settore.

La conferenza ha adottato la proposta.

Elemento 6: Riesame dei gruppi Direttivi HRCT

La Conferenza ha concordato che i gruppi direttivi dovrebbero continuare per vie informali e che coloro che vogliono partecipare lo facciano. È importante che i gruppi siano guidati dagli iscritti e non dalle “segreterie”. Le attività dipendono dagli interessi degli affiliati a incontrarsi e da come useranno i gruppi direttivi come strumento nel loro lavoro sindacale.

Elemento 7: Organizzare i lavoratori del settore HRCT

Sono stati discussi 5 punti

(a) Strategie per sconfiggere il lavoro precario

(b) Aziende transnazionali

( c) Salute e sicurezza come strumenti di sindacalizzazione

    (d)Promozione del sindacato in alberghi e resort

(e) Organizzare altri settori (catering di linee aeree, casino degli alberghi, parchi tematici ecc.)

La segreteria ha mostrato delle presentazioni ai punti c e d.

    -UITA deve intensificare i nostri sforzi sul lavoro precario. Dovremmo mettere insieme un documento e sollevare la questione in tutti i forum dove siamo presenti.

    -L’accordo con Compass non sarà firmato prima che vengano reintegrati i primi iscritti.

    -L’accordo quadro con Sodexo può essere usato come incitamento per altri TNC.

    -Gli hotel in franchising e la loro inclusione nei CAE dovrebbero essere argomenti da affrontare.

    -La proposta di una campagna internazionale riguardante l’ambiente di lavoro per le donne delle pulizie, “La questione del letto…”, è stata accolta positivamente.

    -La segreteria ha presentato cinque diversi siti internet che promuovono alberghi “equi” o alberghi in cui sono presenti accordi collettivi. UITA dovrebbe fornire il link per i vari siti, ma deve essere un compito a livello nazionale quello di creare e tenere aggiornati questi siti.

    -L’argomento dei parchi tematici è stato sollevato ed è stata nominata specificatamente la Disney. UITA proverà a organizzare un incontro informale con gli affiliati Disney.

Elemento 8: Lavorare con altre organizzazioni

Wolfgang Weinz di ILO ha presentato il lavoro della sua organizzazione. Ha discusso del lavoro di ILO sulla questione del lavoro dignitoso, turismo e povertà, e la necessità di qualità e competenza nel settore del turismo.

Il segretario generale ha fornito una breve presentazione del lavoro di UITA all’interno di UNWTO e della nostra posizione nel Comitato Mondiale per il Turismo Etico (WCTE), facendo presente che abbiamo sollevato la questione del lavoro precario. Presenteremo una relazione sul lavoro precario ed evidenzieremo che questo è un tema etico per il turismo.

Ciò che segue è stato adottato alla fine della conferenza

La Conferenza del Gruppo del settore HRCT a Ginevra, 22-23 settembre 2011, ha concordato il seguente piano di azione e obiettivi futuri per il Board del Gruppo per il periodo 2011-2016

Al Congresso Mondiale UITA del 2007 è stata approvata una risoluzione sul turismo sostenibile, che indicava i seguenti obiettivi per il settore HRCT:

    -formulare un piano d’azione per la firma di accordi quadro globali con aziende transnazionali nel settore HRCT

    -fornire esempi di impegni nel campo del turismo responsabile da parte delle organizzazioni iscritte

    -impegnarsi, insieme all’industria dei viaggi, a formulare un codice di condotta sul Turismo Responsabile.

    -Nominare un comitato per formulare criteri per la creazione di un sistema di “etichettatura di commercio equo” per gli alberghi nei luoghi di destinazione.

    -Lavorare con le organizzazioni iscritte per informare il pubblico e generare opinione pubblica rispetto alle condizioni dei dipendenti nelle varie destinazioni.

I seguenti sono obiettivi di ampio spettro per il settore HRCT per il periodo 2011-2016, che possono essere concretizzati da ciascun gruppo direttivo.

Alberghi, Ristoranti, Catering

    1.Sostenere gli sforzi degli affiliati per organizzare nuovi membri e aumentare la densità sindacale in generale, in particolare nelle aziende transnazionali.

Passi per raggiungere l’obiettivo

    -condurre una ricerca e un’analisi dell’attuale densità sindacale.

    -Sostenere i sindacati nello sviluppo delle proprie capacità organizzative e di attuazione delle iniziative di sindacalizzazione.

    -Identificate obiettivi per azioni di organizzazione congiunte.

    -Sviluppare un sito web UITA che promuova gli alberghi sindacalizzati e che rispettano i diritti sindacali.

    2.Aumentare l’organizzazione internazionale all’interno dei settori con una forte rete di affiliati settoriali in grado di agire collettivamente a livello globale.

Passi per raggiungere l’obiettivo:

    -facilitare la partecipazione ai gruppi direttivi in modo che ci sia un rappresentante di ogni regione, in persona o tramite collegamento remoto.

    -Determinare obiettivi per lavori in comune

    -Organizzare forum specifici per azienda dei rappresentanti dei lavoratori provenienti da TNC selezionate per creare reti di conoscenza e attuare strategie.

    -Sostenere i sindacati e una loro partecipazione attiva alle reti.

    3.Ottenere il riconoscimento di UITA nei principali TNC nei settori a livello di aziende globali per permettere agli affiliati di organizzare lavoratori e contrattare collettivamente per incrementare gli standard.

Passi per raggiungere l’obiettivo:

    -condurre un analisi del riconoscimento sindacale e delle relazioni con i TNC chiave.

    -Identificare TNC basandosi su criteri condivisi.

    -Costruire una forte rete di affiliati che abbia la capacità di agire collettivamente nell’obiettivo selezionato e a livello mondiale.

    -Lavorare collettivamente attraverso la sindacalizzazione, le campagne e la negoziazione per ottenere il riconoscimento.

    4.Combattere contro gli abusi dei diritti dei nostri iscritti, in particolare nelle aziende transnazionali.

Passi per raggiungere l’obiettivo

    -Aumentare la sindacalizzazione a livello internazionale nei settori con una forte rete di affiliati all’interno di ciascun settore, che abbiano una capacità di agire collettivamente a livello globale per lottare contro gli abusi.

    5.Aumentare la consapevolezza e mobilitare persone su argomenti importanti per i lavoratori quali la precarizzazione, l’outsourcing e il tema della salute e sicurezza.

Passi per raggiungere l’obiettivo

-condurre una ricerca approfondendo gli elementi chiave identificati dagli affiliati

    -condividere le migliori pratiche per lottare contro i problemi attraverso l’organizzazione e le campagne, le leggi e le politiche.

    -Coordinare i nostri sforzi per sollevare questioni presso le aziende a livello europeo e internazionale.

Turismo

    1.Lavorare con gli alleati e sostenere le organizzazioni incluse quelle a noi più affini come GUF, ILO e UNWTO per promuovere le politiche di turismo sostenibile che supportino i diritti dei lavoratori nei settori, per organizzare e contrattare collettivamente,e per promuovere il lavoro dignitoso.

Passi per raggiungere l’obiettivo

    -continuare a sviluppare le relazioni con ILO e UNWTO e partecipare ai forum e agli eventi chiave.

    -Sviluppare azioni a livello internazionale con ITF sul turismo, e organizzare incontri congiunti annuali.

    -Identificare e sviluppare legami con altre organizzazioni chiave che potrebbero sostenere il nostro lavoro, sia a livello nazionale che europeo e internazionale.

    -Promuovere le politiche UITA sul turismo all’interno del settore.

    2.Continuare a lavorare per l’eliminazione del lavoro minorile e dello sfruttamento sessuale dei bambini nel settore del turismo.

    -lavorare con organizzazioni affini su campagne di sensibilizzazione

    -continuare a partecipare ai forum che affrontano questo genere di problemi

    -promuovere le nostre politiche presso i TNC del settore

Una dichiarazione sulla recente richiesta palestinese per la piena ammissione nelle Nazioni Unite è stata concordata con ampio consenso e sarà ora sottoposta all’attenzione del Comitato Amministrativo.