ITEM Progetto europeo. Competenze e strumenti per i delegati CAE

06/04/2016

Progetto per la formazione di  sindacalisti e delegati che si occupano di multinazionali e componenti di Comitati Aziendali europei – ITEM

Si è tenuto a Roma nei giorni 30-31 Marzo e 1 Aprile 2016, l’ultimo percorso di formazione del progetto co-finanziato dalla Commissione Europea che vede la Filcams nazionale in prima fila in tema di Aziende multinazionali e Comitati Aziendali Europei, in partnership con la Fondazione di Vittorio, capofila del progetto. Questo terzo percorso è stato destinato ai Componenti CAE delle aziende seguite dalla FILCAMS nazionale. Hanno partecipato delegati provenienti da differenti settori: Turismo (Autogrill, NH, Edenred), Commercio Terziario avanzato (HP, IBM Sistemi informativi, Altran, GFK, GFT), Commercio Settore Auto (Mercedes, Volkswagen Italia, Gruppo Belron), Commercio distribuzione del farmaco (COMIFAR Gruppo Phoenix), Commercio (Thyssenkrupp Elevator, Metro, Carrefour, Ikea), Appalti (ISS Facility M).

Il progetto mira – spiega Salvo Leonardi, Fondazione di Vittorio, Project Manager del progetto – “alla diffusione di conoscenze e competenze utili a sindacalisti e delegati CAE che intendano avviare la negoziazione per un CAE o ne sono parte, oltre a metterli nelle condizioni di rafforzare la cooperazione sindacale con quei paesi in cui operano le multinazionali dei propri settori, per una maggiore capacità di intervento sindacale nell’anticipazione e nella gestione dei cambiamenti.”

Questo ultimo corso fa seguito a due interventi formativi rivolti rispettivamente ai sindacalisti territoriali e nazionali che si occupano di multinazionali (il primo – tenutosi ad Ottobre 2015) e a delegati sindacali di aziende multinazionali (il secondo – tenutosi a Gennaio 2016). I risultati ed i riscontri ottenuti a conclusione dei tre interventi hanno fatto emergere interesse, necessità e volontà di approfondimento: “capire il contesto in cui si muovono le multinazionali, conoscere ed utilizzare strumenti di comunicazione 2.0 e possedere una “cassetta degli attrezzi” per agire al meglio la sindacalizzazione all’interno delle aziende transnazionali (TNC) sono risultati elementi essenziali al lavoro di un sindacalista” specifica Massimo Frattini, International Coordinator Hotel, Restaurant and Tourism Sectors dello IUF, docente ai tre percorsi realizzati. A partire da questa esperienza sperimentale, saranno gettate le basi per la realizzazione di una guida – fine ultimo del progetto – “standard formativi replicabili sul territorio per gli attori coinvolti nelle relazioni industriali delle aziende multinazionali a diversi livelli” conclude Gabriele Guglielmi coordinatore Politiche Globali della FILCAMS CGIL Nazionale.

Tutti i materiali del progetto e dei corsi saranno disponibili sul sito ITEM , che vuole essere uno strumento a disposizione di lavoratori e lavoratrici per l’approfondimento del tema e la diffusione dei risultati dei corsi.

Ora ci attendono un prossimo appuntamento: un workshop internazionale sui diritti di informazione, consultazione e partecipazione previsto in Giugno 2016 cui interverranno i componenti dei CAE che hanno partecipato ai rispettivi percorsi nazionali (Italia, Spagna, Irlanda e Bulgaria) allo scopo di approfondire meccanismi e procedure. Infine, i risultati prodotti verranno presentati nel corso di una conferenza europea ad Ottobre di quest’anno.