Istruzioni operative per l’iscrizione ed il versamento alla C.A.DI.PROF.

ISCRIZIONE
Dal 1° settembre 2004 l’iscrizione alla Cassa potrà essere effettuata collegandosi al sito www.popso.it e compilando le apposite maschere nell’Area C.A.DI.PROF.

Le prestazioni di assistenza sanitaria integrativa decorrono trascorsi 6 mesi dall’iscrizione.
Il datore di lavoro è tenuto a comunicare le nuove assunzioni e/o le cessazioni dal rapporto di lavoro entro e non oltre 30 giorni dalla data di accadimento, compilando l’apposito campo “variazioni” nell’Area C.A.DI.PROF. sul sito internet www.popso.it

IMPORTANTE
NESSUN VERSAMENTO DOVRA’ ESSERE EFFETTUATO PRIMA DI AVER PROVVEDUTO ALL’ISCRIZIONE.
Nel caso sia già stato effettuato, il datore di lavoro dovrà procedere comunque all’iscrizione indicando nell’apposito campo “estremi del versamento”, data ed importo del bonifico effettuato.

Successivamente all’iscrizione sarà cura della C.A.DI.PROF. inviare al recapito dello studio professionale il BOLLETTINO MAV con l’importo da versare, entro la data che verrà indicata sul bollettino stesso; l’importo è calcolato in base a numero e data di assunzione dei dipendenti e viene maggiorato di 1,00 euro rispetto a quanto riportato sul CCNL studi professionali per costi amministrativi e di invio postale.

In alternativa al datore di lavoro è consentito versare, DOPO AVER PROVVEDUTO ALL’ISCRIZIONE, l’importo dovuto mediante bonifico sulle seguenti coordinate bancarie

C.a.di.prof.
c/o Banca Popolare di Sondrio Ag. 20 di Roma
c/c n. 000002949X40 – abi 05696 – CAB 03220 – CIN M

ENTITÀ DEI VERSAMENTI

Una Tantum
Definito nel contratto pari ad euro 24,00 per ogni dipendente assunto antecedentemente alla data del 1° marzo 2002.
Per tutte le assunzioni avvenute tra il 1 marzo 2002 ed il 15 giugno 2004 si calcola il pro rata applicando all’importo di euro 24,00 la percentuale ottenuta rapportando i mesi di lavoro prestato al totale dei mesi di riferimento dell’una tantum (si considera come mese intero le frazioni uguali o superiori a 15 giorni).
Esempio: per un dipendente assunto il 15 ottobre 2003, l’importo da versare sarà pari a euro 24,00 x 9 (mesi di lavoro prestato fino al 30 giugno 2004)/28 (mesi totali dal 1 marzo 2002 al 30 giugno 2004) = euro 7,71.

Versamento ricorrente
I datori di lavoro sono tenuti a versare l’importo di euro 13,00/mese per ogni dipendente con decorrenza 1° luglio 2004 e fino al 31 dicembre 2004 con le scadenze:
30 settembre 2004 euro 39,00 per ogni dipendente + una tantum (vedi sopra)
31 dicembre 2004 euro 39,00 per ogni dipendente
Gli importi sopra indicati valgono per tutti i lavoratori assunti entro il 15 giugno 2004. Per tutte le assunzioni successive non dovrà essere versato alcun una tantum e saranno eliminati dagli importi su indicati euro 13,00 per ogni mese di lavoro non prestato. Si considera come mese intero le frazioni uguali o superiori a 15 giorni.
Esempio: per un dipendente assunto il 15 settembre 2004, il datore di lavoro sarà tenuto a versare l’importo di euro 13,00 entro il 30 settembre 2004 e l’importo di euro 39 entro il 31 dicembre 2004.

Successivamente al 31 dicembre 2004 il versamento del contributo di assistenza sanitaria sarà versato mediante F24 e le denuncie avverranno tramite modello DM10/2.
Saranno fornite per tempo tutte le istruzioni operative in merito.