Isola Verde – esito coordinamento 09/09/2013

Roma, 12 settembre 2013

Oggetto: Isola Verde – esito coordinamento e convocazione incontro

si è svolto il 9 settembre scorso il coordinamento in videoconferenza delle strutture Filcams coinvolte dalle stabilizzazioni delle lavoratrici dell’azienda in oggetto.
Tutte le realtà in cui si sono svolti gli incontri per l’assunzione delle ex associate in partecipazione hanno riportato le medesime criticità oltre alla comune soddisfazione per il percorso portato avanti fino ad ora.
Dal quadro emerso risulta che a fronte della stabilizzazione di quasi la totalità delle ex associate, circa l’80% si è iscritto alla Filcams ed è anche stata nominata qualche Rsa.
Per quanto riguarda le difficoltà rilevate fino ad ora risulta che ovunque ci sia una grossa difficoltà da parte dell’azienda a coprire l’intero orario di lavoro in quanto, come avevo fatto notare fin dall’inizio, le stabilizzazioni sono avvenute con orari ridotti al minimo. L’azienda sta gestendo questa situazione con il ricorso la lavoro supplementare e straordinario, pagando la maggiorazione. La situazione che si è creata è tale che in qualche caso venga anche saltato il giorno di riposo. La carenza di personale o di ore, sarà sicuramente una delle problematiche che sottoporremo all’azienda nel prossimo incontro per valutare insieme le eventuali soluzioni che la direzione aziendale ci vorrà proporre.
Altra criticità evidenziata è legata alla elaborazione dei cedolini paga che spesso risulta errata. Anche se fino ad ora l’azienda è sempre stata pronta a risolvere le mancanze da noi segnalate, sarà necessario far presente la situazione per capire se l’azienda metterà in campo qualche azione per prevenire gli errori.
Sulla base di queste e di altre osservazioni condivise nel coordinamento, siamo in grado di presentare all’azienda una serie di temi su cui confrontarci per costruire un contratto integrativo. Gli argomenti che proporremo saranno quindi: protocollo di relazioni sindacali (che ci permetta di organizzare la rappresentanza sindacale e l’agibilità sulla base di aree più ampie del comune così da poter coprire anche i p.v. di piccole dimensioni); salute e sicurezza; formazione; politiche di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro; organizzazione del lavoro; inquadramenti (ci sono alcune dipendenti che vantano differenze retributive rispetto alla precedente situazione, tra cui le operatrici che effettuano test ); premio aziendale.
A monte di questo percorso per la costruzione del contratto integrativo, dovremo verificare la situazione aziendale nel suo complesso a seguito delle stabilizzazioni, sia dal punto di vista economico che organizzativo.

Infine sarà indispensabile capire a che punto è l’iter del contratto di solidarietà espansivo e come il nostro accordo si intreccia con le modifiche normative apportate di recente al Ddl lavoro.
Tutto ciò sarà oggetto del prossimo incontro che si svolgerà il giorno mercoledì 18 settembre 2013 alle ore 11 presso la sede dalla Filcams CGIL Roma e Lazio, via Buonarroti 12, 6 piano – Roma .

p. la Filcams Cgil Nazionale
Daria Banchieri