Comifar, Ipotesi Piattaforma rinnovo CIA 27/04/2000

Ipotesi Di Piattaforma Per La Stipula Del 1° C.I.A. Dell’azienda Comifar

RELAZIONI SINDACALI NAZIONALI

Si richiede di stabilire un livello nazionale finalizzato al diritto di informazione così individuato.
Nel corso di due incontri annuali programmati semestralmente l’azienda fornirà informazioni rispetto a:
·andamento economico
·politiche commerciali
·sviluppo e gli investimenti
·processi di riorganizzazione e ristrutturazione
·occupazione e sue dinamiche quantitative e qualitative
·innovazioni tecnologiche
·contratti di formazione e lavoro, apprendistato e altre tipologie d’impiego
·andamento del premio di produttività

Si richiede al fine di consentire rappresentatività a tutte le realtà, di istituire il coordinamento nazionale dei delegati dei lavoratori e di definire per la sua operatività un monte ore di permessi sindacali.

RELAZIONI SINDACALI A LIVELLO DECENTRATO

Sulla base di quanto richiesto a livello nazionale, le parti si attiveranno per la gestione conseguente delle informazioni.

RUOLI E COMPITI DEL LIVELLO DI UNITA’ PRODUTTIVA

Su richiesta di una delle parti si svolgeranno incontri finalizzati al raggiungimento di accordi sulle seguenti materie:
·organizzazione del lavoro
·distribuzione orario di lavoro, turni e nastri orari – utilizzo degli impianti
·verifica sull’inquadramento professionale
·definizione di norme e procedure relative alla tutela della salute e all’integrità fisica dei lavoratori, all’ambiente e sicurezza nei luoghi di lavoro
·lavoro notturno e festivo
·mensa

SALARIO VARIABILE

Si richiede di istituire un meccanismo di salario variabile che consenta di remunerare tutti i dipendenti a fronte di risultati economici e di incremento di produttività e di efficienza del servizio, secondo quanto previsto dall’accordo sul costo del lavoro del luglio “93.
A tal fine si richiede l’individuazione di parametri che rispondano ai criteri sopracitati.