Intesa antidumping tra cooperative e sindacati

04/06/2007
    sabato 2 giugno 2007

    Pagina 15 – Economia & Lavoro

    PROPOSTA

      Intesa antidumping tra
      cooperative e sindacati

        Contrastare efficacemente il fenomeno delle cooperative «spurie»; garantire la vigilanza delle cooperative non aderenti; assicurare la regolarità degli appalti; combattere i contratti pirata: sono questi i terreni di impegno proposti al governo da Confcooperative, Legacoop e Agci e da Cgil, Cisl e Uil al fine di «eliminare le situazioni di concorrenza sleale che mettono a rischio le cooperative sane e ledono i diritti dei lavoratori».

        Le centrali cooperative e le organizzazioni sindacali hanno firmato l’altra notte un documento su alcune proposte comuni che hanno inviato ieri al ministro del Lavoro, Cesare Damiano, «per rispondere alle sollecitazioni emerse al Tavolo di concertazione su sistema di tutele, mercato del lavoro e previdenza». I firmatari del documento chiedono in particolare che, almeno a partire dal biennio 2007-2008, «venga garantita la revisione a tutte le cooperative utilizzando per le previste finalità di controllo le risorse derivanti dal contributo che le cooperative versano per legge».