“Intervista” Lorusso (Filcam): «Sono ottimista salveremo i salari e i posti di lavoro»

24/01/2003

BARI

 
 
Pagina VIII
 
 
L´INTERVISTA
A buon punto la trattativa con Carrefour e Conad: "È questione di minuti"

Lorusso (Filcam): "Sono ottimista salveremo i salari e i posti di lavoro"

          Giuseppe Lorusso, segretario generale Filcam Cgil Puglia, cosa si aspetta dall´incontro col sottosegretario Sacconi?

          «Chiarezza, innanzitutto. Spero che si possano tranquillizzare i dipendenti della Ce.di sulla possibilità di accedere alla cassa integrazione: su questo argomento abbiamo necessità di informazioni chiare e definitive. Dopo l´incontro con Sacconi, anche se oggi non escludiamo di incontrare direttamente il ministro Roberto Maroni, mi auguro di poter dire ai dipendenti Ce.di che la cassa integrazione è stata accettata» .

          La cassa integrazione, però, riguarda solo le filiali con più di 50 dipendenti. Per gli altri lavoratori che si fa?

          «Il problema esiste. E´ il caso, ad esempio, dei supermercati Tarantini di Bari. Per loro la procedura di mobilità è stata rinviata, si aspetta la decisione del tribunale e l´accettazione o meno del concordato».

          Hanno speranze?

          «La decisione sul concordato, ovviamente, spetta al tribunale fallimentare di Bari. E´ ovvio che, su questo argomento, neanche il ministero può pronunciarsi. Il fatto, però, che Carrefour e Conad abbiano mostrato un concreto interesse per la rilevazione della Ce.di, mi sembra di buon auspicio: con un´opportunità di questo tipo, non credo che si possa rinunciare al concordato, spingendo l´azienda verso il fallimento. E se si accetta il concordato, la procedura di mobilità sarà rinviata ancora. Sono ottimista».

          Carrefour e Conad hanno incontrato i liquidatori della Ce.di. Come le sembra stiano procedendo le trattative?

          «Le trattative sono in corso, quindi non posso pronunciarmi. Le informazioni in mio possesso, però, mi consentono una certa tranquillità, diciamo sono ottimista anche su questo fronte. Credo che i liquidatori stiano svolgendo il loro lavoro nel miglior modo possibile».

          La trattativa tra i liquidatori e le aziende interessate a rilevare la Ce.di si prospetta ancora lunga?

          «Ogni minuto che passa, per quanto ne so, potrebbe essere quello decisivo: il tavolo è aperto. L´importante è raggiungere un buon accordo».

          Che salvaguardi salari e posti di lavoro.

          «Esatto. La Ce.di Puglia non è fatta soltanto di licenze e punti vendita. L´accordo tra liquidatori e nuovi acquirenti deve tutelare anche la vita e la dignità di migliaia di persone. Non appena sarà raggiunto un accordo, il sindacato interverrà per garantire il rispetto dei loro diritti».
          (a.mas.)