“Intervista” De Berardinis: «Saranno le associazioni a sfidare le multinazionali»

16/02/2006
    del Luned�
    luned� 13 febbraio 2006

    Intervista a De Berardinis (Conad)

      Saranno le associazioni a sfidare le multinazionali�

        Una selezione naturale a cui sopravviveranno soltanto le catene commerciali della cooperazione e dell’associazionismo: per Camillo De Berardinis, a.d. di Conad, nei prossimi anni in Italia rimarr� soltanto l’imprenditoria delle associazioni a contendere il passo alla distribuzione multinazionale.

        �Toccher� a noi – sostiene -, ad A&O Selex, a Coop tenere alta la bandiera, non in una logica difensiva o di resistenza, ma di sviluppo. Diverso in Francia, dove le societ� commerciali della cooperazione, che hanno grande peso, si confrontano con Carrefour e Auchan�.

        L’anno scorso Conad, che � un’organizzazione cooperativa di imprenditori indipendenti, ha realizzato oltre 8 miliardi di euro di fatturato (+4%), con circa 3mila punti vedita.

        Riuscite a strappare ai fornitori le stesse condizioni dei colossi che fanno acquisti per 30 Paesi diversi?

          A livello nazionale abbiamo una quota di mercato significativa e le economie di scala le stiamo creando con gli accordi stipulati con Leclerc, Rewe e altri. Inoltre siamo legati ai mercati locali e abbiamo una grande capacit� di interpretare i bisogni dei consumatori, oltre che una maggiore flessibilit�. I tempi di risposta delle multinazionali sono pi� lunghi.

          Perch� proprio con Leclerc?

            Con loro e altri svilupperemo sinergie sugli acquisti e sulle importazioni dai Paesi d’origine, sulla logistica e sull’innovazione dell’offerta, per esempio carburanti e parafarmaceutica. Inoltre Leclerc � uno specialista degli ipermercati ma, pur collaborando nella gestione, gli ipermercati rimangono di nostra propriet�. Ai francesi invece cediamo il nostro know how sui prodotti freschi: in Francia si troveranno nei negozi Leclerc una sessantina di referenze a marchio Conad.

            A quanto ammontano gli investimenti?

              Sono 138 milioni di euro per realizzare 24 ipermercati, esclusi gli immobili. Perch� soltanto il centro commerciale di Rimini � costato intorno a 150 milioni, investimento sostenuto da Conad insieme a un partner immobiliare.

              Siete nella cordata italiana per rilevare Esselunga?

                Questa opportunit� non esiste: Esselunga non � ufficialmente in vendita.