“Intervista” Alemanno: «Dalla Cgil un passo avanti però siamo ancora lontani»

03/04/2002


 
Pagina 13 – Economia
 
IL MINISTRO
 
Il titolare dell´Agricoltura, Alemanno: ok le idee su ammortizzatori e arbitrato
 
"Dalla Cgil un passo avanti però siamo ancora lontani"
 
 
 
L´articolo 18 resta un vero e proprio fossato tra il governo e il sindacato
 
LUCIO CILLIS

ROMA – «I toni sono cambiati, e ne sono impressionato. Cofferati ha fatto un passo in avanti, ma il fossato rappresentato dall´articolo 18 purtroppo resta…». Per il ministro delle Politiche Agricole Gianni Alemanno, una delle anime della destra sociale di An, il leader della Cgil «ha fatto delle proposte interessanti, soprattutto per quel che riguarda la riforma degli ammortizzatori sociali e ancora più sul tema dei percorsi giudiziali». Ma il cammino verso la ripresa del dialogo è ancora lungo.

Cofferati ha lanciato una nuova sfida, mettendo sul tavolo la riforma del mercato del lavoro. Come la giudica?


«È indubbiamente un passo avanti, anche se non c´è più spazio per ripensamenti sull´articolo 18. La prima parte della proposta, quella che riguarda i lavoratori atipici, non è pensabile in un mercato del lavoro che ha bisogno di flessibilità, non di nuove rigidità. Si può semmai pensare ad un innalzamento della soglia dei diritti per i lavoratori delle imprese più piccole, cercando di limare verso il basso quelle oggi in vigore per i lavoratori delle aziende più grandi. Da approfondire invece il secondo punto, quello relativo agli ammortizzatori sociali: condivido la parte della proposta che punta ad eliminare le disparità esistenti oggi tra categorie d´élite, come i metalmeccanici, e altri lavoratori. Stop ai prepensionamenti, insomma, e spazio ad un´indennità di disoccupazione legata alla formazione continua. A questo aggiungerei una più decisa partecipazione dei lavoratori nelle aziende».


C´è poi la riforma dei percorsi giudiziali.


«È un´idea condivisa da tutti, che eliminerà i tempi lunghi della giustizia: il primo passo verso una riapertura seria del dialogo».


Un dialogo che passa anche per Bologna e il congresso di An…


«Tutte le parti in causa aspettano il congresso, per un rilancio del dialogo. E nel documento preliminare c´è un esplicito riferimento proprio al dialogo sociale, al metodo e ai contenuti visto che bisogna ripartire pensando ai grandi temi e non soltanto di articolo 18».