INTEGRATIVO GRUPPO MANPOWER, PRESENTATA LA PIATTAFORMA UNITARIA

10/11/2011

10 novembre 2011

Integrativo Gruppo Manpower, presentata la piattaforma unitaria

È stata presentata l’8 novembre scorso la piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo del Gruppo Manpower, azienda multinazionale leader nel settore delle agenzie per il lavoro, che occupa circa 1700 dipendenti in tutto il paese.
La piattaforma unitaria, era stata validata dalle assemblee delle lavoratrici e dai lavoratori durante il mese di marzo 2011, ma a seguito di diverse problematiche tra cui la complessa ristrutturazione della sede di Milano, e l’epilogo del rinnovo del Contratto nazionale del Terziario, la sua presentazione è slittata.
“Abbiamo precisato” afferma Cristian Sesena della Filcams Cgil Nazionale “prima di addentrarci nel merito delle rivendicazioni comuni, che, in coerenza con la non sottoscrizione del Contratto nazionale del 6 aprile 2011, ci saremmo riservati di porre al tavolo, i nodi per noi più problematici di quell’accordo, individuando nel negoziato la sede più consona a ricercare adeguate risposte.”
Nel merito della piattaforma la Filcams Cgil, con Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, hanno condiviso gli obbiettivi politici che dovranno trovare adeguata cittadinanza nel rinnovo: il miglioramento delle relazioni sindacali decentrate, con la messa a disposizione di ulteriori strumenti e agibilità per le delegate/i, la valorizzazione di aspetti riguardanti la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro ( part time, post maternità, banca delle ore, permessi per visite mediche, home work per esigenze di assistenza e cura ), la previsione di un confronto preventivo sul sistema incentivante aziendale, confronto che per noi dovrà essere finalizzato a raggiungere intese anche sperimentali.
Manpower ha mostrato ampia disponibilità ad entrare nel merito di tutte le richieste: “Abbiamo sottolineato” prosegue Sesena “come, secondo noi, il premio di risultato per essere realmente incentivante debba essere caratterizzato da un concreto coinvolgimento dei lavoratori e come questo coinvolgimento non possa prescindere dal ruolo attivo della RSA e del Sindacato nella definizione di indicatori e nella verifica degli obbiettivi.”
Pur condividendo la volontà di procedere celermente al rinnovo, entrambe le parti hanno convenuto infine sulla delicatezza del momento in cui questa trattativa si colloca. La crisi economica grava pesantemente soprattutto nel settore della somministrazione che ha registrato un vertiginoso calo dal mese di giugno al mese di novembre 2011. Il mercato è fermo e non mancano segnali recessivi. Manpower pertanto continuerà nella sua strategia volta a diversificare l’offerta dei servizi alle imprese, e nella razionalizzazione dei costi senza per questo ancora ipotizzare una nuova fase di ristrutturazione come quella attuata nel 2008.

Il prossimo incontro si terrà il 15 dicembre 2011 presso la sede di Milano.