Inflazione, accesso libero a conti e rilevazioni Istat

09/12/2002




            7 dicembre 2002

            VARIE


            Inflazione, accesso libero a conti e rilevazioni Istat


            ROMA – I consumatori potranno avere accesso al paniere Istat e ai metodi di rilevazione dell’inflazione. Lo ha deciso, rileva una nota dell’Intesa dei consumatori, una sentenza del Tar Lazio, mettendo fine alla battaglia iniziata nel marzo scorso dalle quattro associazioni dell’Intesa. La battaglia per aver accesso al paniere e ai criteri di rilevazione dell’inflazione è iniziata qualche mese fa quando le quattro associazioni dell’Intesa hanno chiesto di vedere gli atti. Dopo il parziale rifiuto dell’Istat, il Codacons ha fatto ricorso al giudice, appellandosi alla legge sulla trasparenza. L’associazione lamentava che l’Istat, pur avendo disponibilità del paniere 2002, avrebbe consegnato solo i dati del ’98. Il Codacons ha chiesto dunque l’accesso a tutti i documenti «concernenti gli indici nazionali dei prezzi, i criteri di determinazione dei beni nel paniere Istat, ai provvedimenti contenenti i criteri e le modalità di rilevamento dei dati da parte dei Comuni», documenti che l’Istituto aveva negato. La sentenza del Tar del Lazio ritiene fondato il ricorso del Codacons e delibera che «nessun dubbio sussiste in ordine all’interesse e alla legittimazione all’accesso ai sensi degli articoli 22-25 della legge numero 241/1990 sia ai dati statistici sia ai criteri e alle modalità di rilevazione». Il Tar ricorda che l’accesso può essere negato solo in alcuni casi previsti dalla legge e che «l’accesso è la regola e il diniego l’eccezione».