Incentivi al Gruppo Coin legati a maggiori vendite

01/10/2002



Padova, martedì 1 ottobre 2002, S. Teresa di Gesù Bambino

ECONOMIA

 

Innovazioni nel nuovo contratto integrativo
Incentivi al Gruppo Coin legati a maggiori vendite

Felice Paduano

VENEZIA. Il Gruppo Coin punta a rilanciare le vendite nei suoi negozi e grandi magazzini. Di qui la scelta di un incentivo ai dipendenti nel caso in cui, impegnandosi in team, riescano a vendere di più rispetto al passato. Questa è la logica di base, che ha ispirato il rinnovo integrativo nazionale, sottoscritto tre giorni fa a Roma dai sindacati di categoria (Fisascat-Cisl, Filcams-Cgil ed Uiltucs-Uil).
Il nuovo contratto interessa 7000 lavoratori a livello nazionale, di cui 1500 a livello veneto. Il rinnovo riguarda i dipendenti del marchio storico Coin ed anche quelli che sono occupati nei negozi Oviesse, Bimbus, Act, Kid’s Planet ed ex Standa- No-food. Per i sindacati, nella riunione-fiume finale tenutasi a Roma, erano presenti anche il segretario nazionale della Filcams-Cgil, Luigi Coppini, con al suo fianco il veneto Sergio Franceschini, il suo collega della Uil, Sergio Rovilosso, mentre la Cisl era rappresentata dai sindacalisti veneti Mario Piovesan, di Treviso e Ferruccio Fiorot, di Padova.
Se i lavoratori raggiungeranno gli obiettivi economici prefissati dall’azienda veneziana, ogni dipendente potrà ottenere circa 2500 euro in più all’anno rispetto alla paga-base. Una cifra che negli altri rinnovi contrattuali non si era mai vista.
Il contratto, che era scaduto il 31 dicembre del 2001, è entrato in vigore il 20 settembre e scadrà il trenta settembre del 2005.
Ricca anche la nuova parte normativa contenuta all’interno del rinnovo del contratto. I lavoratori, in gran parte donne, migliorano ulteriormente i diritti e le relazioni sindacali, usufruiscono di un’indennità-malattia più congrua, vedono più garantito il loro diritto allo studio. In pratica l’azienda riconosce ai lavoratori studenti, che frequentano corsi regolari a scuola, 180 ore retribuite in tre anni e 40 ore annue per la preparazione di prove d’esame.
Confermato lo sconto del 50% all’acquisto dei prodotti Coin nel periodo precedente alle svendite stagionali.
In questi giorni il nuovo contratto viene sottoposto al voto dei dipendenti. Una delle prime assemblee è stata tenuta nella sede Coin di Padova. I lavoratori lo hanno approvato praticamente all’unanimità. «Il mio giuidizio è ampiamente positivo – dice Ferruccio Fiorot – E’ un contratto ricco».