Incentivi agli studi professionali

22/04/2003

ItaliaOggi (Lavoro e Previdenza)
Numero
093, pag. 33 del 19/4/2003

Incentivi agli studi professionali

Incentivi per l’occupazione del mondo delle professioni. Attraverso la riduzione degli oneri contributivi oppure con l’attribuzione di crediti d’imposta ai datori di lavoro. Questi alcuni dei punti illustrati dalla Consilp-Confprofessioni nel corso dell’audizione nella commissione XI del senato sul disegno di legge delega per la riforma del sistema previdenziale. L’associazione, rappresentata dal presidente del Sindacato nazionale dei ragionieri commercialisti, Ezio Maria Reggiani, è intervenuta anche su altri punti di particolare rilevanza per le professioni. A partire dalla totalizzazione a proposito della quale è stato ribadito il concetto della ´imprescindibilità del giusto diritto a totalizzare i contributi, ma senza che questo comporti un eccesso di oneri al fine di salvaguardare gli equilibri finanziari e l’autonomia delle Casse privatizzate’.