Inail, una tariffa unica per i cassieri

14/02/2003




Venerdí 14 Febbraio 2003
NORME E TRIBUTI


Inail, una tariffa unica per i cassieri
E.D.F.


L’attività di utilizzo e pulitura del nastro trasportatore del banco cassa da parte dei cassieri di supermercati non determina un aumento del premio Inail; in questo caso, infatti, è sufficiente il pagamento del più conveniente premio calcolato per il rischio connesso all’utilizzo del solo misuratore fiscale. Lo chiarisce l’Inail che con la nota dell’11 febbraio ha esaminato la corretta classificazione tariffaria da adottare per i cassieri nei supermercati, ipermercati e simili. Questi lavoratori, infatti, svolgono l’attività utilizzando il "banco cassa" che generalmente è dotato di un registratore di cassa, di un lettore ottico per il riconoscimento automatico della merce e del nastro trasportatore. Il dubbio riguardava la circostanza se il rischio per l’utilizzo del nastro da parte dei lavoratori dovesse essere compreso in quello derivante dall’utilizzo degli apparecchi elettronici oppure, tale rischio dovesse essere classificato in modo autonomo con un conseguente aumento del tasso. Sul punto, l’Inail spiega che l’utilizzo del nastro trasportatore (e l’eventuale pulitura con detersivi e simili) non produce un autonomo rischio con la conseguenza che la citata attività è interamente inquadrabile nell’unica voce 0722 (del settore terziario) cui corrisponde un tasso pari al 4 per mille.