Inail: Aiuto dello Stato per redditi sotto i 9 milioni

16/01/2001

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)


Martedì 16 Gennaio 2001
norme e tributi
Arriva l’aiuto dello Stato per i redditi sotto i 9 milioni

Prima di inviare ai potenziali assicurati contro gli infortuni domestici il bollettino postale per il pagamento, l’Inail chiede alle persone interessate di anticipare a fine gennaio la trasmissione dei propri dati anagrafici con una scheda di preiscrizione.

L’obbligo contributivo decorre, in realtà, dal 1º marzo 2001, vale a dire dal sesto mese successivo alla data di emanazione dei decreti attuativi della legge 493/99 (emanati il 15 settembre 2000). L’iscrizione e il versamento del premio assicurativo devono, quindi, per il primo anno di applicazione, essere effettuati entro 30 giorni dalla decorrenza di questo termine.

Il premio è fissato in 25mila lire all’anno, non frazionabili ed è pertanto del tutto privo di rilievo che l’eventuale periodo assicurato sia inferiore all’anno. L’articolo 4 del decreto 15 settembre 2000 dispone che i soggetti tenuti ad assicurarsi si iscrivono, peraltro, mediante versamento del premio assicurativo ed è da tale momento che "scatta" la copertura assicurativa contro gli infortuni domestici.

Per il versamento del premio deve essere utilizzato un bollettino di conto corrente postale che, per i soggetti pre-iscritti, arriverà già compilato all’indirizzo indicato sulla scheda. Non tutte le persone soggette all’obbligo assicurativo sono però tenute a versare anche il relativo premio. Sono esonerati dal pagamento del premio, che è posto a carico dello Stato, gli iscritti che presentano entrambi i seguenti requisiti reddituali:

non possiedono un reddito complessivo lordo superiore a 9 milioni lordi annui.

fanno parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non è superiore a 18 milioni di lire annui.

Il reddito di riferimento è quello complessivo assunto ai fini Irpef, al lordo degli oneri deducibili, per l’anno precedente quello dell’assicurazione. I componenti del nucleo familiare che sono tenuti all’obbligo assicurativo, ma hanno i requisiti per l’esonero dal pagamento del premio, devono presentare la domanda di iscrizione all’Inail, autocertificando il possesso dei requisiti reddituali.

L’Istituto potrà procedere all’individuazione dei soggetti obbligati e all’accertamento dei requisiti, avvalendosi dei dati disponibili presso i servizi comunali di anagrafe e l’amministrazione finanziaria.

I soggetti che maturano i requisiti dopo il 1º marzo 2001 sono tenuti a iscriversi ed effettuare il versamento dal momento di maturazione dei requisiti stessi. Finché perdura l’obbligo, i successivi versamenti dovranno essere effettuati annualmente entro il 31 gennaio, salvo le situazioni di esonero.

Per il mancato pagamento del premio (salvo i casi di esonero) è prevista una sanzione aggiuntiva nella misura massima del premio evaso, sanzione che peraltro non si applica nei primi cinque anni di entrata in vigore dell’obbligo.

—firma—M.R.G.