In Italia 700mila negozi

24/12/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)


Sabato 23 Dicembre 2000
italia – economia
In uno studio del ministero dell’Industria la prima «fotografia» completa delle attività commerciali.

In Italia 700mila negozi

MILANO In Italia risultano in attività 720.490 esercizi commerciali in senso stretto. Il computo globale degli esercizi che svolgono una attività commerciale (sia pure residuale) sale in generale a quota 856.501 secondo una prima ricognizione effettuata dal ministero dell’Industria su dati relativi a fine novembre. Si tratta di un monitoraggio avviato all’interno dell’Osservatorio sul commercio istituito presso l’Industria nell’ambito della riforma del settore per fare il punto sugli effetti della nuova normativa. Finora il ministero dell’Industria ha puntualmente verificato la dinamica delle nuove aperture e delle cancellazioni dai registri delle imprese delle Camere di commercio verificando il ritorno tra fine ’99 e il 2000 di un consistente saldo attivo (oltre 10mila unità).

In questo caos si è cercato di fare una mappatura a 360 gradi del settore commerciale cercando di individuare tutti i micro comparti che in qualche modo svolgono attività commerciale, e cercando di individuare anche tutti i soggetti che svolgono una attività commerciale sia pure in maniera residuale.

E infatti si rileva che il numero degli esercizi commerciali che svolgono attività secondaria di commercio all’interno di sedi o unità locali appartenenti ad altri settori economici risulta pari a 136.011 la maggior parte dei quali è relativa al comparto auto-moto (24.786), seguono i pubblici esercizi come alberghi e ristoranti (22.929) e in terza posizione si individuano le industrie alimentari (14.906). Nel settore della produzione e confezione di articoli tessili e di abbigliamento risultano oltre 3.300 unità che svolgono anche attività commerciale, sia pure in modo secondario. La presenza di attività commerciali in ambito industriale è comunque decisamente ampia.

Quindi mettendo insieme le realtà commerciali prevalenti con quelle residuali si arriva a una stima complessiva di poco più di 856.501 esercizi in attività.

L’ossatura della rete commerciale, al netto delle attività connesse alla vendita di carburanti (23.798) risulta quindi formata da 696.692 tra sedi di imprese distributive e unità locali.

Il comparto più «affollato» risulta quello dell’abbigliamento con 114.100 esercizi. I negozi alimentari in senso stretto risultano pari a 75.075 cui si aggiungono 24.560 negozi che vendono frutta e verdura; i negozi dove si vendono carni e prodotti a base di carne risultano 41.903 mentre le pescherie si attestano a quota 7.804 e le panetterie a quota 13.759 unità. Nel complesso le ditte individuali restano in maggioranza netta (553.490) a fronte di 89.646 società di capitali e 205.437 società di persone.

V.Ch.