Imperia. In cinquanta dalla Uil alla Cgil

18/10/2002






          (Del 18/10/2002 Sezione: Imperia Pag. 37)
          SONO ADDETTI AL SETTORE DELLE PULIZIE A VENTIMIGLIA
          In cinquanta dalla Uil alla Cgil
          Cinquanta lavoratori del settore delle pulizie della zona di Ventimiglia, con il responsabile Alfredo Valeggio, hanno chiesto l’iscrizione alla Cgil e si sono dimessi dalla Uil. Spiegano dalla Cgil: «La decisione è maturata per il dissenso con la posizione della Uil, che ha firmato il patto per l’Italia che contiene modifiche all’articolo 18 dello statuto dei lavoratori e per la mancata presa di posizione contro la manovra finanziaria». E aggiungono: «Questi lavoratori hanno anche comunicato l’adesione allo sciopero generale e alla manifestazione che ci sarà oggi a Imperia. Le dimissioni seguono quelle individuali di lavoratori di altri settori, ma proprio perché presentate in forma collettiva assumono una valenza particolare». Replica Luciano Gullone, segretario provinciale della Uil: «Sino a questo momento, non risulta alcuna disdetta al nostro sindacato. Non escludo che possa accadere, ma – se succederà – non sarà certo per nobili motivazioni politiche, bensì per litigi all´interno della segreteria nel settore dei trasporti». Paolo Marengo, responsabile della Filcams Cgil, si avvia a raggiungere entro fine anno i 2 mila tesserati e commenta: «C’è in movimento un fortissimo consenso alla Cgil tra i lavoratori e nel terziario in particolare, perchè la Cgil è stata individuata come organizzazione più coerente nella difesa dei diritti ».
          s. d.