“IlPresidente 5″ La famiglia

16/05/2006
    marted� 16 maggio 2006

    Pagina 3 -Primo Piano

    UN DISCORSO CHE RIVELA LE IDEE E LA STORIA DEL NEO PRESIDENTE

      5. LA FAMIGLIA

        I riferimenti ai �diritti civili�
        piacciono a laici e cattolici

          ROMA
          Nel suo messaggio da neopresidente Giorgio Napolitano parla di �famiglie laboriose e modeste�. E Franco Grillini, deputato ds, ex presidente dell’Arcigay, pronto a scatenare una battaglia in Parlamento per i Pacs, mostra di apprezzare: �Ci lusinga il positivo ed utile riferimento alle famiglie, pronunciato utilizzando il termine plurale, evidentemente rivolto a tutte le famiglie senza esclusione e discriminazione alcuna�. E bene anche �i riferimenti alla laicit� dello Stato, ai diritti umani, ai nuovi �diritti civili e alla lotta alle discriminazioni cos� come delineati nella Carta europea�.

            Per Daniele Capezzone, deputato della Rosa nel Pugno, �non � compito del capo dello Stato entrare in una discussione come quella sui Pacs. Oggi invece vogliamo registrare una buona notizia: rileviamo con grande favore il passaggio elegante, come nello stile della persona, sulla laicit� dello Stato, non come muro da difendere ma come dato di fatto. Devo sottolineare poi che, mentre il presidente Napolitano deve ancora avviare le sue consultazioni, il cardinale Ruini proprio ieri per una fortuita casualit� abbia gi� avviato le proprie consultazion�. Spero che la politica italiana sappia stare, per una volta, in posizione non genuflessa come al solito�.

              Per niente d’accordo Paola Binetti, cattolicissima senatrice della Margherita: �Nel discorso di Napolitano non c’� neppure un accenno, neanche ad arrampicarsi sugli specchi, ai Pacs�

              [f.ama.]