Il TFR in busta paga, si paga!

04/03/2015

La legge di stabilità 2015, prevede  in via sperimentale la possibilità per i lavoratori del settore privato  di chiedere il pagamento mensile del tfr maturando, il TFR in busta paga.

Le novità in sintesi: 

1. da marzo 2015 si potrà ottenere il TFR in busta paga, mese per mese e fino al 30 giugno 2018, senza possibilità di poter tornare indietro nella scelta prima della fine di detto periodo. Il TFR erogato mensilmente sarà assoggettato a tassazione ordinaria Irpef (come minimo il 23% per un reddito annuale fino a € 15000), e alle imposte addizionali regionali e comunali, inoltre costituendo reddito influenzerà il calcolo dell’ISEE ed ISEEU. Nei Fondi pensione il TFR verrebbe  tassato al massimo al 15% (per i primi 15 anni di iscrizione, successivamente la tassazione diminuisce ogni anno dello 0,30 % fino al minimo del 9%,che scatta al 36 anno di iscrizione al Fondo).

 2. la rivalutazione del TFR lasciato in azienda sarà tassata al 17% (attualmente 11%)

 3. i rendimenti dei fondi pensione saranno tassati al 20% (attualmente al 11,5%). Per la parte investita in titoli di Stato resterà ferma l’aliquota del 12,5%

Per avere il TFR in busta paga, il lavoratore deve formalizzare la richiesta per iscritto. Possono fare questa richiesta i lavoratori  con almeno sei mesi di anzianità aziendale, compresi quelli che hanno aderito ai fondi di pensione integrativa. Restano escluse le colf e le badanti. Non è possibile effettuare questa richiesta nelle imprese assoggettate a procedura concorsuale o nelle quali sia stato dichiarato lo stato di crisi.

Il Governo ha pubblicizzato questo provvedimento come un vantaggio, ma la  scelta costa  cara!!

Per coloro che hanno già optato i Fondi Pensione la scelta del TFR in busta paga appare particolarmente svantaggiosa, perché viene a mancare la quota più importante dell’accantonamento, e quindi del rendimento, per tre anni. Il rendimento dei Fondi  Pensione contrattuali in questi ultimi anni è stato infatti sempre superiore al rendimento di quello lasciato in azienda.

Scarica il volantino

ESEMPI DI CONVENIENZA: CASO 1 – VERSAMENTO DEL SOLO TFR

Mantenere il TFR in azienda o versarlo in un fondo pensione?

Ecco le differenze di tassazione 

  Tassazione redimenti Tassazione montante
TFR in busta paga Si rinuncia ai rendimenti Tassazione ordinaria(minimo 23%)*
TFR in azienda 17% anno per anno Tassazione separata(generalmente minimo 23%)
TFR nel fondo pensione 20% anno per anno** Tassazione sostitutiva(15-9%; 23%)

 

* Inoltre aumenta il reddito complessivo. Questo non incide sul bonus di 80 € ma comprime comunque le detrazioni per lavoro dipendente e per carichi di famiglia. Inoltre può comportare il superamento del reddito complessivo sino a superare la soglia oltre la quale si perde il diritto alla tassazione agevolata del premio di produzione. Si ricorda infine che all’aliquota marginale vanno aggiunte le addizionali regionali e comunali.

** Le simulazioni considerano l’aliquota del 20% sebbene la componente dei rendimenti relativa ai titoli di stato sia tassata al 12,5%. Considerata l’attuale composizione del portafogli dei fondi pensione, l’aliquota effettiva può essere stimata in circa il 15,5%.

Quale scelta conviene? Conviene il fondo pensione!

Ecco alcuni esempi  Ipotesi di calcolo

Reddito lordo iniziale: € 18.000, Crescita reddito: 1% reale annuo Tasso di inflazione: 2% annuo, Rendimento lordo del Fondo Pensione e del TFR: 3% annuo, Valori al lordo dell’inflazione

Versamento del TFR per 5 anni e successivo pensionamento

Scelta tra adesione e non adesione TFR in busta

Scelta tra adesione e non adesione TFR in busta paga (min. 23%) Azienda Fondo Pensione
Tfr versato / maturato € 0 € 6.606 € 6.606
Rendimenti netti / Rivalutazione su Tfr maturando € 0 € 500 € 481 
Imposte pagate al termine su Tfrmaturando (tax ordinaria 27%) -€ 1.574(tax separata) -€ 991(tax sost. 15%)
TFR netto in busta paga  (14 mensilità) € 61,88 (tot. € 4.331,60)    
Somma dopo 5 anni € 0 € 5.532 € 6.096

Versamento del TFR per 10 anni e successivo pensionamento

Scelta tra adesione e non adesione TFR in busta

Scelta tra adesione e non adesione TFR in busta paga (min. 23%) Azienda Fondo Pensione
Tfr versato / maturato € 0 € 14.272 € 14.272
Rendimenti netti / Rivalutazione su Tfr maturando € 0 € 2.010 € 1.932
Imposte pagate al termine su Tfrmaturando (tax ordinaria 27%) -€ 3.423(tax separata) -€ 991(tax sost. 15%)
TFR netto in busta paga  (14 mensilità) € 61,88 (tot. € 8.663,20)    
Somma dopo 5 anni € 0 € 12.859 € 14.063

Quale scelta conviene? Conviene il fondo pensione!