Il sistema Italia latita nel turismo

30/06/2003

ItaliaOggi (Economia e Politica)
Numero
152, pag. 6 del 28/6/2003
di Massimo Galli


L’ha detto Alfredo Mantica a Milano.

Il sistema Italia latita nel turismo

Sviluppare il sistema Italia nel turismo e rilanciare le strategie nell’area del Mediterraneo. Sono le priorità indicate da Alfredo Mantica, sottosegretario agli esteri, intervenuto ieri a Milano all’università Bocconi a un dibattito sul tema ´Crisi internazionali: turismo e formazione’, nell’ambito della cerimonia di consegna dei diplomi ai partecipanti al master in economia del turismo e al corso della Wto-Themis foundation. Nel suo intervento, Mantica ha sottolineato la mancanza del concetto di sistema Italia nel settore turistico. ´In Italia siamo bravissimi a operare singolarmente’, ha affermato, ´abbiamo riempito il mondo di ristoranti e villaggi, ma non riusciamo a essere presenti con un sistema di pianificazione’.

Il sottosegretario ha portato l’esempio delle isole di Capo Verde, ´dove c’è una forte presenza di operatori privati, ma non c’è il sistema Italia, non ci sono voli italiani’. Da qui un appello ad avviare forme di dialogo, a ´superare il gap tra istituzioni e mondo produttivo’.
Secondo Mantica, la sfida dell’Italia si chiama Mediterraneo.
´C’è un interesse specifico’, ha sottolineato, ´a riequilibrare lo spostamento a Est dell’Europa con i paesi del Mediterraneo. Questo può avvenire se il turismo diventa elemento di scambio culturale e di conoscenza. È una sfida affidata anche agli operatori’.