Il ritorno di Postalmarket

04/11/2003

ItaliaOggi (Media e Pubblicità)
Numero
261, pag. 21 del 4/11/2003
di Valentina Giannella


Di Tommaso, a.d. del gruppo che ha rilevato il marchio, spiega la nuova filosofia.

Il ritorno di Postalmarket

E il catalogo ora scopre web, tv e paesi dell’Est

Postalmarket risorge dalla storica casella postale per entrare in Internet e in televisione. E sbarcare nei paesi dell’Est. A soli tre mesi dall’acquisizione del marchio da parte del gruppo Bernardi (l’azienda friulana che opera nel settore dell’abbigliamento nella grande distribuzione, con 200 milioni di fatturato nel 2002) Postalmarket è infatti di nuovo sul mercato. ´Abbiamo fatto uno sforzo notevole’, spiega a ItaliaOggi l’amministratore unico Riccardo di Tommaso, ´per riuscire a creare un anticipo di catalogo da inviare allo zoccolo duro dei clienti più fidelizzati. Sono solo 150 pagine, ma racchiudono la nuova filosofia e la rinnovata proposta commerciale del marchio’. Il catalogo definitivo, che coinciderà con il lancio ufficiale della rinascita di Postalmarket, è previsto per gennaio. Il lancio sarà corredato di una campagna pubblicitaria ad hoc, ´ma stiamo ancora valutando a che agenzia appoggiarci’, precisa di Tommaso.

´La nuova filosofia di Postalmarket è quella del prezzo più basso per il cliente’, continua di Tommaso, ´mentre prima le offerte del catalogo si declinavano in prezzi molto più elevati, che venivano poi inseriti in programmi promozionali e di sconto. Oggi abbiamo creato interazione tra più canali di vendita per presentare i prodotti e promozionarli, ma partendo sempre da un prezzo estremamente conveniente per il cliente. È il caso, per esempio, dei pezzi di prontomoda (capi di abbigliamento che vengono rinnovati nell’offerta a seconda della tendenza del momento, ndr) che proponiamo in televisione, cambiandoli ogni tre giorni, e che il cliente può andare ad acquistare anche in Internet con la garanzia dell’aggiornamento continuo’.

Il catalogo Postalmarket, come nella tradizione, contiene articoli suddivisi tra capi di abbigliamento per uomo, donna, bambino, intimo, tessile, casa, elettronica, attrezzature fitness e complementi d’arredo. L’esperienza del gruppo Bernardi nella gestione di marchi che abbiano a che fare con la grande distribuzione dell’abbigliamento deriva da 28 anni di storia. Una storia che ha portato alla creazione di oltre 150 filiali distribuite sul territorio nazionale e un organico di 1.100 dipendenti. ´Il piano di rilancio di Postalmarket’, specifica di Tommaso, ´si basa sul vantaggio competitivo delle due aziende. Puntiamo, da un lato, sulla forza negli acquisti del gruppo Bernardi e, dall’altro, sul know how maturato da Postalmarket soprattutto nella logistica, che al momento è il punto di debolezza di tutte le società che operano nel commercio elettronico e nelle televendite’. Il piano passa però anche dai mercati dell’Est.

Da gennaio vedrà infatti la luce anche un nuovo catalogo, che sarà distribuito nella Repubblica Ceca, Slovacchia e Bulgaria. ´Vogliamo testare mercati ancora vergini’, conclude di Tommaso, ´con l’intenzione, in prospettiva, di essere tra i pionieri del mercato della grande distribuzione’.