Il commercio vuole il contratto

12/03/2004


VENERDÌ 12 MARZO 2004

 
 
Pagina 11 – Cronaca
 
 
Sciopero tutto il giorno il 26 marzo
Il commercio vuole il contratto


      Il settore del commercio e dei servizi aderirà unito allo sciopero indetto per il prossimo 26 marzo dai sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil. Le rispettive categorie hanno annunciato che anche nella nostra provincia, dove gli addetti sono oltre ventimila, le ore di sciopero non saranno quattro, ma l’astensione durerà tutta la giornata di lavoro.
       Infatti il settore non manifesterà soltanto contro la riforma delle pensioni e il mancato sviluppo del Paese, ma protesterà anche per il mancato rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto ormai il 31 dicembre del 2002 e non ancora rinnovato.
       «Così non si va avanti – dicono i sindacati – per questo abbiamo deciso di aderire all’iniziativa dello sciopero il 26 marzo e di utilizzare questa occasione per rilanciare le nostre richieste più che legittime per il rinnovo contrattuale».
       Il settore del commercio, servizi e terziario aveva già proclamato uno sciopero nel dicembre dello scorso anno sempre per il mancato rinnovo del contratto.