Il commercio punta su Lubiana

25/02/2002





Il commercio punta su Lubiana
Vincenzo Chierchia
(DAL NOSTRO INVIATO)

LUBIANA – Le catene commerciali italiane guardano con sempre maggiore interesse alla vicina Slovenia, orientata peraltro da un importante piano di sviluppo e modernizzazione della rete distributiva, sia nei centri citt� che nelle aree urbane. Le ultime iniziative sono legate all’apertura, nei giorni scorsi, del centro commerciale City park alle porte di Lubiana. L’operazione � stata promossa dalla societ� Interspar austriaca, ed � stata sviluppata in un’area industriale-commerciale, la cosiddetta Btc, oggi in piena ristrutturazione. E secondo le analisi del Governo di Lubiana ci sarebbero almeno una decina di progetti in cantiere per nuovi centri commerciali in varie aree del Paese, mentre � in corso una ristrutturazione della rete al dettaglio, che offre nuove opportunit� per gli italiani (in Slovenia sono presenti anche Benetton e Stefanel), come sottolinea un recente rapporto della societ� Sisim. Un ruolo chiave nella operazione City park � stato svolto dalla italiana Ottica Romani, che ha cos� incrementato la presenza nel Paese. �Lubiana � una area molto dinamica e di sicuro interesse – commenta Giulio Romani, amministratore delegato della societ� -. Abbiamo gi� due negozi, con quello aperto di recente a Maribor in un altro centro commerciale. Contiamo di realizzare in questo Paese una rete significativa di punti vendita di ottica con la formula gi� collaudata in Italia. Oltre ai centri commerciali siamo a caccia di opportunit� anche nel centro delle principali citt� slovene, cos� come guardiamo con interesse ai progetti di sviluppo di Interspar e di altri importanti promotori di iniziative immobiliari. Vogliamo raggiungere posizioni di leadership nell’arco di qualche anno�. Ottica Romani ha una cinquantina di punti vendita in Italia di circa 23 milioni € di giro d’affari. La catena di ottica punta sul franchising soprattutto al Sud (in collaborazione con Sviluppo Italia), ha in cantiere un piano di una ventina di nuove aperture nel prossimo biennio e sta studiando anche le possibilit� di sviluppo sul mercato greco. Sbarco in Slovenia anche per la catena di profumeria Limoni. �Ci sono ampi spazi di crescita – afferma Max Poluzzi, coordinatore dello sviluppo estero della catena – visto anche il posizionamento dei distributori di profumi e cosmetici di matrice tedesca. Contiamo di realizzare in breve tempo una rete di almeno una decina di punti vendita tra centri commerciali e negozi nelle strade principali delle citt�. La crescita delle profumerie Limoni in Italia � strettamente connessa allo sviluppo della rete Oviesse. L’obiettivo � di realizzare una rete di un centinaio di punti vendita. All’attacco della Slovenia anche la catena italiana Pizza house, che nel centro commerciale City park ha realizzato tre strutture di ristorazione. �� solo l’inizio, puntiamo a crescere velocemente anche nell’intero Paese – commentano alla Pizza house – grazie anche all’esperienza dei nostri punti vendita in Germania�.

Sabato 23 Febbraio 2002