Ikea raddoppia a Milano e punta al Mezzogiorno

20/09/2006
    mercoled� 20 settembre 2006

    Pagina 16 – Aziende e Affari

      Investimenti per 100 mln €. Nuovi centri ad Ancona, Bari e in Campania.

        Ikea raddoppia a Milano e punta al Mezzogiorno

          di Eduardo Cagnazzi

            Ikea aprir� nuovi negozi in Italia. Il primo ad Ancona a fine mese occuper� un’area di 26 mila metri quadrati, il secondo a Bari nella primavera 2007, pari a 28 mila metri quadrati. Per tale data sar� reso funzionale anche il centro commerciale milanese di Corsico, oggi in corso di ampliamento. L’investimento complessivo si aggira sui 100 milioni di euro. E non � finita. Il gruppo svedese far� tris in Campania, dove � pronto ad investire 200 milioni di euro per aggiungere a quella napoletana di Afragola due nuove strutture, a Baronissi nel salernitano e nell’area flegrea, per un’occupazione di circa mille addetti ma, soprattutto, per realizzare un centro di stoccaggio e distribuzione delle merci che interesser� l’intero mezzogiorno.

            Il centro di stoccaggio sar� il secondo in Italia per Ikea che ha appena raddoppiato la struttura logistica di Piacenza sia nelle dimensioni che negli impianti ed adeguato i depositi di Torino, Carugate e Padova. Nei piani del gruppo, che nel 2005 ha chiuso l’esercizio commerciale a 17,3 miliardi di euro (+17% rispetto all’anno precedente) e registrato un fatturato in crescita dell’11% per i dieci centri commerciali sparsi sul territorio nazionale (primo � quello di Afragola con un giro d’affari di 106 mln di euro), pari a 883 milioni di euro, � prevista infatti la realizzazione di una piattaforma logistica connessa direttamente con gli svincoli autostradali e ferroviari; un’area in via di individuazione in territorio casertano anche per la vicinanza all’interporto di Marcianise-Maddaloni.

            Oggi l’Italia � la terza nazione per vendite merci al gruppo svedese (dopo Cina e Polonia rispettivamente con il 18 e 14%), con l’8% del totale, e punta ad incrementare gli affari nel giro di due-tre anni. � per questi motivi che l’amministratore delegato di Italia holding, Roberto Monti, ha sottoscritto nei mesi scorsi un protocollo d’intesa con l’assessorato alle attivit� produttive della regione Campania per lo sviluppo di sinergie tra la societ� e il tessuto produttivo locale, in modo da coinvolgere le imprese campane nel circuito di lavorazione e distribuzione; protocollo che sar� proposto anche da altre amministrazioni locali.

            Nel frattempo Ikea Italia punter� a incrementare la quota di mercato, attestata al 5,1%, il volume delle merci vendute, in crescita nel 2005 del 27,8%, e la bilancia commerciale attiva fino a passare dal 6 al 10%. Un obiettivo che, ha affermato il direttore marketing dello store di Afragola, Luigi Monda, comporter� l’incremento della forza lavoro che passer� dagli attuali 4.500 a circa 10 mila entro il 2010.

            Ma il gruppo svedese guarda anche ad espandersi laddove non � presente (oggi i punti vendita sono 237 sparsi in 34 paesi) e la capacit� di spesa dei cittadini � alta. Nell’anno fiscale appena chiuso � stato inaugurato il primo centro commerciale in Giappone, a Tokyo, subito balzato in vetta alla classifica delle vendite mondiali; nei prossimi mesi saranno aperti altri quattro negozi di cui il primo in Turchia.