Ikea, esito incontro 18/12/2014

Roma 18-12-14

Il 18 dicembre 2014 è stata ufficialmente presentata la piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo aziendale IKEA.
In premessa le OOSS Nazionali hanno evidenziato come la crisi dei consumi, l’assenza di chiarezza sul futuro del contratto collettivo nazionale, la più volte rimarcata volontà aziendale di trovare strade il più possibile condivise per ridurre l’incidenza economica dell’ora lavorata, rendano il confronto che si va ad iniziare difficile e non privo di rischi.
Ciò nonostante, Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno deciso di procedere al rinnovo per dare pari dignità e rilevanza alle legittime aspettative dei lavoratori e a quelle, ormai note, dell’ azienda di calmierazione del costo del lavoro.
Nell’illustrazione si sono ripercorsi i punti della piattaforma con particolare riferimento all’importanza delle relazioni sindacali a tutti i livelli, del valore dei nuovi diritti individuali ( congedi, aspettative) e del sistema premiante che deve rimanere strumento condiviso e contrattato con il sindacato.
Si è aperta una riflessione su argomenti di capitale rilevanza quali l’organizzazione del lavoro, che le OOSS mirano ad approfondire per poter anche dare risposte alla precarietà retributiva delle tante lavoratrici (e lavoratori) par time, nonché quello delle politiche di sviluppo che sarebbe opportuno discutere preventivamente e per tempo.
Il valore unitario della piattaforma ha trovato nella declinazione della richiesta di rivisitazione complessiva dei trattamenti di malattia, prodotta da Filcams, Fisascat e Uiltucs, un punto di sintesi avanzato. Nel rispetto delle reciproche sensibilità, delle scelte a suo tempo fatte e di quanto emerso dalla consultazione, le OOSS hanno presentato le proprie richieste che spaziano dal miglioramento delle condizioni attuali di pagamento della carenza, all’estensione del diritto di conservazione del posto per le malattie gravi associata a quella di una previsione di forme di sostegno al reddito per questi lavoratori in difficoltà.
IKEA ha dimostrato apprezzamento per l’approccio partecipativo e costruttivo dimostrato, senza celare le difficoltà di questo rinnovo anche da parte datoriale. Le prospettive di mercato restano incerte; nonostante ciò l’impresa pare essere orientata a continuare in una politica di crescita anche sul fronte occupazionale.
Il percorso che si è inaugurato con la presentazione della piattaforma richiama le parti ad un profondo senso di responsabilità e dovrà vedere tutti impegnati per definire in tempi ragionevolmente brevi un nuovo accordo capace di produrre soluzioni innovative in linea con la migliore tradizione della contrattazione IKEA.

P. Segreteria Filcams Nazionale
Cristian Sesena