Ikea – ACCORDO SINDACALE EX ART.9 LEGGE 53/2000

Roma 21 ottobre 2002

Alle Strutture Regionali e Territoriali
FILCAMS-CGIL
LORO SEDI

Oggetto: Ikea-accordo sindacale
Art. 9 legge 53/2000

Testo Unitario

Il 1° ottobre scorso si è riunita la commissione paritetica “ occupazione femminile” , prevista dal C.I.A. IKEA., per raggiungere l’ ;accordo sindacale necessario alla presentazione di progetti di” flessibilità positiva” così come disciplinato dall’ art.9 della legge sui congedi parentali.

Questo accordo sindacale rappresenta per noi un’esperienza positiva in quanto è il primo che si effettua nella nostra categoria in questo ambito e prevede modalità per accedere a percorsi di informazione e formazione dei dipendenti che rientrano al lavoro dopo un periodo di congedo per maternità/paternità.

Vi segnaliamo tre aspetti di particolare rilevanza:

· Le parti ritengono che la formazione del personale assente per congedi di qualsiasi natura debba essere continua;
· il personale in congedo per maternità/paternità sarà reinserito nella medesima unità produttiva con le mansioni precedentemente svolte;
· la formazione on the job prevede l’affiancamento di una persona esperta dell’azienda.

Il progetto, per il quale sarà richiesto il finanziamento al Ministero del Welfare, avrà una durata di 12 mesi. La commissione nazionale “ occupazione femminile” , che sarà integrata con la presenza di tre delegate/i in rappresentanza di tutti i negozi, si riunirà ogni sei mesi per effettuare le verifiche.

L’accordo prevede inoltre che le OO.SS. indiranno in tutti i luoghi di lavoro assemblee affinchè il personale sia messo a conoscenza del progetto e di quanto previsto dalla legge n. 53/2000.
Cari saluti.

p. FILCAMS-CGIL
Marinella Meschieri

All. 2

ACCORDO SINDACALE EX ART.9 LEGGE 53/2000

In conformità a quanto previsto dal vigente contratto integrativo le parti sociali hanno costituito un gruppo di lavoro nazionale, per promuovere campagne d’informazione sulle norme contrattuali e legislative in materia di: pari opportunità, maternità/paternità, congedi parentali, molestie sessuali. In tale contesto le parti potranno avviare attività e percorsi formativi congiunti, anche nell’ambito di programmi europei.

Il gruppo di lavoro nazionale è costituito da sei componenti di cui tre per parte aziendale nelle persone di: Simona Scarpaleggia, Elisa Chioda e Francesca De Biase; tre per parte sindacale: FILCAMS-CGIL Marinella Meschieri, FISASCAT-CISL Daniela Rondinelli, UILTuCS-UIL Caterina Fulciniti.

L’azienda Ikea Italia Retail S.r.L occupa attualmente in Italia n. 2.694 dipendenti di cui 1.621 donne pari al 60,17%.

Il gruppo di lavoro ha analizzato le difficoltà che le lavoratrici e i lavoratori incontrano quando rientrano sul luogo di lavoro a seguito di un periodo di congedo per maternità, servizio militare/civile o altri motivi e:

·Considerato che le/i dipendenti in assenza dal lavoro per diversi motivi non hanno in tali periodi l’opportunità di essere coinvolte/i nell’attività aziendale e di essere messe/i a conoscenza d’eventuali modifiche intervenute all’organizzazione del lavoro, ecc.,

ha deciso che la l’informazione, la formazione e/o l’aggiornamento professionale sono elementi importanti al fine del reinserimento del personale durante e al termine di un periodo di congedo. Ritengono conseguentemente che la formazione debba essere continua.

Il gruppo di lavoro ha deciso unanimemente di predisporre, in applicazione a quanto previsto dal vigente contratto integrativo aziendale due progetti:

1) progetto d’informazione rivolto a tutte le dipendenti e i dipendenti in congedo per qualsiasi motivo;
2)progetto di formazione rivolto alle donne e agli uomini al loro rientro dopo un congedo per maternità/paternità così come previsto dall’art. 9 legge n. 53/2000.

Il gruppo di lavoro illustrerà il progetto alle RSU/RSA affinché siano parte attiva nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori.
La durata del progetto è di 12 mesi.
Semestralmente il gruppo di lavoro, che vedrà anche la presenza di 3 delegate/i in rappresentanza dei negozi, indicativamente una/o per OO.SS, s’incontrerà al fine di monitorare l’andamento del progetto. In tale ambito le parti valuteranno l’opportunità di presentare un ulteriore progetto per l’anno successivo.

Le OO.SS. indiranno in tutti i luoghi di lavoro assemblee retribuite rivolte a tutte lei dipendenti affinchè siano messe/i a conoscenza del progetto e di quanto previsto dalla legge n. 53/2000

IkeaFilcams-CGIL Marinella Meschieri
Fisascat-CISL Daniela Rondinelli
Uiltucs-Uil Caterina Fulciniti

PROGETTO D’INFORMAZIONE

Obiettivo: fornire alle interessate e agli interessati in congedo l’opportunità di essere regolarmente informate/i sull’andamento dell’attività d’IKEA e del proprio reparto/negozio durante la loro assenza.

Target: il target del progetto è composto da tutte/i le/i dipendenti in congedo per maternità/paternità, per motivi familiari e/o per altre motivazioni indipendentemente dal livello d’inquadramento, dall’orario di lavoro.

Responsabilità: il ruolo di promozione, coordinamento e monitoraggio dell’aspetto “informazione” del Progetto è affidato per i negozi, ai DH/Gestionale Risorse Umane o ai gestionali risorse umane (dove presenti).

Contenuto dell’informazione:
·report illustrante risultati, cambiamenti e novità intervenuti nel reparto e nel negozio durante il congedo;
·Nuove versioni delle procedure eventualmente variate durante l’assenza durante l’assenza;
·Memo dal contenuto rilevante circolati durante l’assenza, considerato tale dal Responsabile di reparto;
·Materiale formativo ad uso interno distribuito durante l’assenza;
·Ikea News: eventuali numeri distribuiti durante l’assenza;
·ReadMe: eventuali numeri distribuiti durante l’assenza;
·SaveMe: eventuali numeri distribuiti durante l’assenza

Modalità dell’informazione: al personale in congedo sarà inviato per posta tutto il materiale informativo di cui sopra specificato.

Verifiche: semestralmente il gruppo di lavoro, che vedrà anche la presenza di 3 delegate/i in rappresentanza dei negozi, indicativamente una/o per OO.SS., s’incontrerà al fine di monitorare l’andamento del progetto.

IkeaFilcams-CGIL Marinella Meschieri
Fisascat-CISL Daniela Rondinelli
Uiltucs-Uil Caterina Fulciniti

PROGETTO DI FORMAZIONE IN ATTUAZIONE ART. 9 L. 53/2000

Obiettivo: offrire, a tutti coloro che rientrino in azienda a seguito di un congedo per maternità/paternità, l’opportunità di partecipare ad attività formative di gruppo e on the job affinchè possano aggiornarsi, informarsi, approfondire tematiche di carattere generale intervenute in azienda nonché specifiche del proprio reparto. Il progetto è finalizzato al reinserimento dei lavoratori e delle lavoratrici nella medesima unità produttiva, con le mansioni precedentemente svolte dopo il periodo di congedo.

Marketing Interno: il responsabile in Service Office illustra le linee guida del progetto ai DH Risorse Umane durante un incontro.

Referenti formativi: quando la/il dipendente rientra dal congedo, a prescindere dal livello d’inquadramento, posizione, mansione, ecc. si presenta all’ufficio del personale dello store (in SO presso l’area Organizzazione e Sviluppo) e prenderà visione del suo piano formativo, da svolgersi in orario di lavoro, secondo le modalità ed i contenuti del piano in allegato.
I riferimenti formativi saranno dunque, accanto all’HR Manager che coordina, anche i docenti/capi del proprio reparto/funzione.
In allegato i piani formativi distinti per ruolo.
Si precisa che la metodologia della formazione on the job prevede l’affiancamento di una persona esperta dell’azienda.
Responsabilità e coordinamento: il ruolo di promozione, coordinamento e dell’ aspetto “Formazione” del progetto maternità è affidato:
·per i negozi ai DH Risorse Umane, i quali riferiscono periodicamente sull’andamento del progetto al responsabile Sviluppo e Organizzazione loro referente in Service Office;
·per il Service Office, al responsabile Organizzazione e sviluppo competente.

Lavoratrici/lavoratori coinvolti dal progetto: a livello nazionale le persone che attualmente usufruiscono di un congedo sono n… 85 e quelle che usufruiranno dei congedi n. 35 così suddivisi:
In congedopotenziali

Grugliasco (Torino): n.42
Roncadelle (Brescia): n.93
Corsico (Milano): n.103
Carugate (Milano): n.12+44+1
Genova: n.124
Casalecchio (Bologna): n.84
Roma: n.269

Durata del progetto: 12 mesi. Dal 1° settembre 2002 al 31 agosto 2003.

Verifiche: semestralmente il gruppo di lavoro, che vedrà anche la presenza di 3 delegate/i in rappresentanza dei negozi, indicativamente una/o per OO.SS., s’incontrerà al fine di monitorare l’andamento del progetto

Il progetto, corredato della documentazione richiesta dal Decreto 15 maggio 2001 e dalla circolare n. 14/2002 sarà inviato al Ministero del lavoro e della Previdenza sociale al fine di chiederne il finanziamento.

IkeaFilcams-CGIL Marinella Meschieri
Fisascat-CISL Daniela Rondinelli
Uiltucs-Uil Caterina Fulciniti

~0040088.xls