I socialisti di Craxi marciano sulla Uil

02/04/2002


 
Pagina 19 – Interni
 
IL CASO
 
E i socialisti di Craxi marciano sulla Uil "Torni ad essere il cuore del riformismo"
 
 
 
 

ROMA – Un documento della Uil che vuole essere anche un modo, nel sindacato, di affrancarsi dall´ombra della Cgil e, in politica, il risveglio dell´anima riformista nei Ds. Lo sta preparando, nel pieno della battaglia sull´articolo 18, il segretario confederale dell´organizzazione di Angeletti, Franco Lotito. Si preparano a firmarlo le mille anime socialiste sparse nelle coalizioni. È pronto ad aderire Bobo Craxi, leader del Nuovo Psi, oggi con il Polo. Lo stanno esaminando i socialisti della Quercia Ruffolo, Benvenuto e Spini che puntano alla rinascita dell´area laica e si sentono schiacciati in un partito sempre più «movimentista».
Nasce come piattaforma di solidarietà al sindacato. Ci sono parole critiche nei confronti di Berlusconi. Ma l´obbiettivo dell´operazione, ispirata anche da Rino Formica, è mettere, attraverso la Uil, il primo mattone di una ricostruzione socialista. Partendo dal tema del lavoro. Gli estensori si sono rivolti anche a Enrico Boselli. Il segretario dello Sdi ha preso tempo spiegando che a breve ci sarà il congresso del partito.
(g.d.m.)