I professionisti sotto osservazione

06/05/2005
    venerdì 6 maggio 2005

    pagina 32

    Monitoraggio Adepp sulla previdenza integrativa
    I professionisti sotto osservazione

    Parte il monitoraggio Adepp dei liberi professionisti. L’associazione delle casse di previdenza privatizzate ha infatti deliberato il via libera all’indagine statistica, coordinata dal notaio Paolo Pedrazzoli, già presidente della Cassa del notariato, per verificare la propensione dei professionisti al risparmio previdenziale e in particolare all’adesione a un fondo di previdenza complementare.

    Sulla base dei risultati dell’indagine sarà così possibile avviare la costituzione di quel fondo unico, reso possibile dalla delega previdenziale (legge 243/2004) destinato a dare una copertura integrativa a oltre 1 milione di professionisti.

      Attraverso i dati statistici offerti dal monitoraggio si potrà infatti avere una rappresentazione adeguata della ´popolazione Adepp’ e ottenere quelle informazioni necessarie a valutare la scelta ottimale tra le diverse modalità di intervento alternative.

        Non solo. L’indagine consentirà anche di valutare l’opportunità di estendere la previdenza integrativa ad altre categorie di soggetti, come per esempio i familiari dei professionisti e i dipendenti e i collaboratori degli studi.

          Ma non è questa la sola novità emersa dall’assemblea dell’associazione guidata da Maurizio de Tilla. Un altro gruppo di lavoro, infatti, coordinato dal presidente della cassa degli psicologi, Demetrio Houlis, si occuperà del progetto di istituzione di una mutua sanitaria assicuratrice, destinata a fornire assistenza sanitaria integrativa a tutti i professionisti (anche questa opportunità è offerta alle casse dalla legge 243/2004).

            La prima iniziativa sarà la preparazione di un dossier sulle diverse tipologie di prestazioni assicurabili sulla base del quale saranno poi formulate le ipotesi di gestione e di intervento.

              Il presidente della Cassa dei dottori commercialisti, Antonio Pastore, invece è stato designato alla guida di un gruppo di lavoro dedicato ai giovani professionisti.

                Oggi, infine, sarà siglato il contratto collettivo di lavoro dei dipendenti di tutte le casse di previdenza privatizzate.