I DIPENDENTI DELL’AMERICAN EXPRESS PREOCCUPATI PER IL FUTURO

14/05/2009

I dipendenti dell’American Express preoccupati per il loro futuro lavorativo

Hanno partecipato in massa i dipendenti dell’American Express lunedì scorso allo sciopero ed al presidio organizzato presso la Confcommercio. Hanno manifestato per esprimere il loro dissenso e la loro preoccupazione per il futuro lavorativa vista la manovra riorganizzativa aziendale.
L’American Express, infatti, ha definito un nuovo piano di ristrutturazione per il contenimento dei costi, perché pur non soffrendo ancora dal punto di vista economico, si trova esposta a grossi rischi, a causa della continua riduzione del fatturato e della crescita esponenziale dei crediti insoluti dei clienti.
L’azienda, non ha gradito la manifestazione, ma durante l’incontro con le Organizzazioni sindacali si è comunque resa disponibile al confronto per trovare soluzioni condivise.
L’obiettivo di Filcams Fisascat e Uiltucs è tutelare i posti di lavoro; il piano aziendale per il contenimento dei costi deve essere fatto attraverso un’organizzazione del lavoro più efficace, e solo se sarà necessario, si dovrà comunque ricorrere a strumenti funzionali alla salvaguardia dell’occupazione come il Contratto di Solidarietà.