I DATI DEL TESSERAMENTO, LA FILCAMS LA SECONDA CATEGORIA

11/05/2011

11 maggio 2011

I dati del tesseramento, la Filcams seconda categoria

Quasi sei milioni di lavoratori sono iscritti alla Cgil, rispetto al 2009 c’è stato un incremento positivo di più di 2mila unità.
Si conferma prima categoria la Funzione Pubblica con 409.389 lavoratori attivi, segue, poi la Filcams – 379.786 – e la Fiom con 362.667 lavoratori tesserati. La Filcams rispetto al 2009 ha avuto un aumento di 7510 tesserati, pari al 2,02%.
Incremento anche per lo Spi – il sindacato dei pensionati, con il +0.08%, ma soprattutto il Nidil, il sindacato dei lavoratori atipici, cresciuto del 28,05%.
“I dati del tesseramento” ha affermato Enrico Panini, segretario confederale responsabile dell’organizzazione “abbiamo evidenziato tre dati: il primo riguarda la certificazione della rappresentatività, un obiettivo da tempo sostenuto dalla nostra organizzazione, un punto centrale della nostra proposta su “Democrazia e rappresentatività”, un tassello fondamentale per la certificazione del voto e della battaglia per la democrazia. Il fatto che ora anche la CISL concordi con la necessità di arrivare alla certificazione è un fatto molto positivo.”
Il secondo dato riguarda lo sciopero generale di venerdì 6 maggio: “Le nostre analisi – ha detto Panini – ci dicono che, mediamente, ha scioperato fra il doppio e il triplo della nostra base associativa. Ciò conferma che abbiamo un margine di crescita enorme”.

Il terzo dato messo in evidenza da Panini è relativo al fatto che il risultato elettorale di un nutrito numero di elezioni delle Rappresentanti sindacali unitari nella maggior parte dei casi “assegna alla CGIL un tasso di consenso che va dal doppio al triplo del numero dei nostri iscritti in quel luogo”. Si tratta quindi di lavorare a colmare l’attuale gap tra il consenso politico e sindacale che la CGIL riscontra nella società e l’effettiva adesione organizzativa al sindacato.