I contratti aperti

26/04/2001
La Stampa web

 


Giovedì 26 Aprile 2001
I contratti aperti
METALMECCANICI: Le trattative per un contratto che riguarda oltre un milione di addetti si sono interrotte la scorsa settimana dopo la proposta da parte di Federmeccanica di un aumento medio di 85.000 lire (la richiesta era di 135.000). I sindacati hanno proclamato 10 ore di sciopero

IMPRESE PULIZIA: Il contratto che riguarda circa 450.000 lavoratori è scaduto da quasi due anni. Il ministro Cesare Salvi ha convocato le parti al ministero per il pomeriggio del 2 maggio

STUDI PROFESSIONALI: Il contratto riguarda circa un milione di dipendenti di avvocati, commercialisti, medici e altri studi professionali. Il negoziato è di fatto interrotto

FERROVIE: Il contratto che riguarda 113.000 ferrovieri è scaduto da oltre un anno. La trattativa per il comparto (attività ferroviarie) va avanti lentamente

SANITA‘: Il contratto scaduto a fine dicembre riguarda circa 600.000 addetti. I sindacati hanno proclamato uno sciopero di 48 ore per 11-12 maggio

ENTI LOCALI: Sono interessati 600.000 addetti. Il prossimo 30 aprile è previsto uno sciopero che sarà preceduto dal blocco degli straordinari dei lavoratori del comparto

COMMERCIO: Il negoziato per oltre un milione di dipendenti è in corso. I sindacati chiedono un aumento di 115.000 lire le aziende propongono 70.000 lire

ALIMENTARI: Il contratto scadrà il 31 maggio. I sindacati chiedono 140.000 lire medie, in linea con quanto chiesto dai metalmeccanici (135.000 lire). Il prossimo incontro è previsto per l’8 maggio

AZIENDE ELETTRICHE: Sono in corso trattative per il contratto unico di settore. Il negoziato riguarda circa 95.000 lavoratori. I contratti precedenti sono scaduti il 31 dicembre 1998

GAS E ACQUA: Si sta trattando per un contratto di settore che comprenda i 40.000 dipendenti del comparto (adesso divisi in quattro contratti). I precedenti accordi sono scaduti il 31 dicembre 1998

Copyright ©2001 Scrivi alla Redazione Credits Publikompass