I consumatori: per le feste forti aumenti dei prezzi rispetto a settembre (+5%)

11/12/2002





          11 dicembre 2002
          I consumatori: per le feste forti aumenti dei prezzi rispetto a settembre (+5%)


          MILANO – È bagarre sui listini natalizi. «Occorre un decreto per imporre il doppio prezzo in lire e in euro fino al 15 gennaio», chiede l’Unione consumatori che denuncia una raffica di rincari per le festività: rispetto a settembre gli aumenti sono già nell’ordine del 5% per molti prodotti di largo consumo. Gli acquisti di Natale costeranno 165 euro in più rispetto al 2001, dichiara il Codacons, stimando una spesa media di 800 euro a famiglia. Rilevati rincari del 20% per lenticchie, alberi di Natale, giocattoli e presepe. Seguono nastri e luci (18%), pandoro (16%), torrone (14%) e panettone (10,5%); invariato lo zampone. Per fare un albero di Natale, tra palle (da 1,50 a 3,50 euro anziché 2mila lire), nastri e stelline la spesa media sarà del 30% in più del Natale 2001 con un costo pari a 200 euro, anziché 300mila lire.