I commercianti rilanciano “Tagliamo i prezzi del 2%”

24/09/2004


            venerdì 24 settembre 2004

            Pagina 17 – Economia
            Scatta dal primo ottobre il piano dei piccoli della Confesercenti
            I commercianti rilanciano "Tagliamo i prezzi del 2%"
            Potenziata l´operazione "Spesa amica" in contrapposizione al blocco nei supermarket

            ROMA – Sono «piccoli», ma vogliono far sapere che possono fare più dei «grandi». La Confesercenti, dal primo ottobre alla fine dell´anno, taglierà del 2 per cento i prezzi di 45 prodotti, lanciando una controffensiva al patto firmato fra il ministro Marzano e la grande distribuzione (blocco dei primi prezzi e di quelli a marchio interno fino al 31 dicembre). L´iniziativa va potenziare l´operazione «Spesa amica», varata qualche giorno fa, che avrebbe dovuto semplicemente bloccare i listini: ora, dunque, non si «stoppa», ma si taglia.

            «Abbiamo chiesto ai negozianti un sacrificio in più – spiega il presidente Marco Venturi – un sacrificio che gli esercenti hanno accettato nonostante gli ultimi dati sulle vendite al dettaglio confermino ancora una volta lo stato di crisi delle piccole e medie imprese». Mettendo sul tavolo un´iniziativa concreta, i piccoli commercianti chiedono però a governo ed enti locali interventi su tasse e tariffe.

            Entrando dal primo di ottobre in un negozio che espone il logo «Spesa amica», il risparmio sarà garantito su tutti i principali prodotti della spesa alimentare (latte fresco della centrale, caffè, pane, pasta, riso, formaggio parmigiano, pomodori pelati, olio d´oliva, olio di semi di girasole, zucchero, prosciutto, acqua minerale) uova e carni comprese (pollo, hamburger, coniglio, lesso punta di petto, fettina di vitellone quarto anteriore). Ridotto anche il listino prezzi dell´ortofrutta, voce non compresa nell´accordo con la grande distribuzione (patate, mele, pere, cipolle, carote) e quello degli articoli per la casa (detersivi lavatrice e lavastoviglie, detersivi lavaggio a mano e pulizia della casa, saponette, scope, spazzolini, dentifricio, shampoo). Ridotto anche il cartellino dei negozi di abbigliamento (scarpe, golf, camicie, pantaloni, gonne, cappotti, intimo, felpe) e il costo della puntatina al bar (caffè, cappuccino, cornetto). In pizzeria lo sconto riguarderà la pizza margherita e le bibite.

            (l. gr.)