Hotel Milano, cala il RevPar

25/01/2005


             
             
             martedì 25 gennaio 2005
             pagina 15 Turismo
            Hotel Milano, cala il RevPar
            Forte flessione dell’occupazione delle camere d’albergo cinque stelle e cinque stelle lusso nell’area milanese nel 2004. Lo ha rilevato l’Osservatorio del gruppo terziario turistico di Assolombarda. L’anno scorso il calo è stato di 5 punti percentuali, dal 55,17 al 50,16%. Leggero incremento, invece, nelle strutture quattro stelle: l’occupazione delle camere è passata dal 62,44% del 2003 al 63,46% dell’anno scorso.

            L’indagine ha riguardato strutture associate: quasi tutti gli alberghi di lusso di Milano, oltre il 65% di quelli a quattro stelle e numerose agenzie di viaggio e tour operator (138 aziende con oltre 6 mila dipendenti).

            L’introito medio delle camere degli alberghi di lusso è stato di 269,83 euro rispetto ai 260,43 del 2003, ma il ricavo medio sulle camere disponibili (RevPar) è sceso da 143,7 a 135,3 euro. Ridotta la flessione per gli alberghi quattro stelle, dove l’introito medio delle camere è stato di 113,58 euro contro i 116,70 nel 2003 e il RevPar è stato di 72,07 euro contro i 72,87 del 2003.

            ´Le cause di questo andamento preoccupante sono molteplici’, ha detto Giorgio Barattieri, presidente del gruppo terziario turistico di Assolombarda e direttore del Jolly Hotel President di Milano. ´Innanzitutto c’è il deprezzamento del dollaro, poi la perdurante debolezza della congiuntura economica in Europa, che non ha aiutato le presenze della clientela legata al business e a meeting aziendali e corsi di formazione. Infine, l’apertura di molte nuove strutture alberghiere; questo aumento dell’offerta non è stato sostenuto dalla dinamica della domanda’.