Hilton Fiumicino: occupazione 70% in dodici mesi

23/11/2000

loghino.gif (3272 byte)






Giovedì 23 Novembre 2000 italia-turismo
L’Hilton di Fiumicino porta l’occupazione al 70% in dodici mesi

ROMA. In un anno circa 200mila clienti, con un giro d’affari e occupazione che hanno superato del 15% le previsioni. Il primo anno, infatti, si chiude con un tasso di occupazione pari al 70%, mentre l’occupazione prevista per il prossimo anno è nell’ordine del 75%. Sono le caratteristiche dell’Hilton Rome Airport, che festeggia oggi il suo primo compleanno.

I dodici mesi di attività, tra l’altro — sottolinea l’albergo in un comunicato — scontano i primi tre mesi di avvio, durante i quali la percentuale di occupazione è stata particolarmente bassa.

L’attività dei primi dodici mesi è stata comunque facilitata dalla vicinanza con lo scalo di Fiumicino, pari a soli 500 metri. L’aeroporto tra l’altro è raggiungibile attraverso un passaggio coperto dotato di tapis-roulant.

L’Hilton Rome Airport — che ha un servizio di prenotazioni che si avvale del contributo di Hilstar, il sistema internazionale della Hilton — dispone di 517 camere e di una zona congressuuale con 19 sale riunioni, una sala da 600 persone e un gazebo per 400 persone.

All’interno dell’Hilton c’è poi un secondo albergo, l’Executive Floor, destinato in modo specifico alla clientela d’affari.